Settembre: Cantamesse in Farmagallery

Non siete mai stati in Farmagallery? Vi postiamo un nostro video che racconta l’esposizione d’arte sui generis dell’aeroporto di Malpensa.

L’anno “scolastico” riprende a settembre nella originale cornice del T1 con l’esposizione dell’artista Giovanni Cantamesse. Nuovo ospite, per la consueta serie L’artista del mese,  curata dall’art director Schievenin Boff, Cantamesse nato nel 1952 a Borgo di Trezzo (Bg), da  tempo risiede a  Gavirate provincia di Varese.Camtamesse ha prodotto  diversi quadri partendo dai paesaggi fino ad arrivare all’astratto dove ha trovato una nuova dimensione del colore e della materia. Secondo la nota critica di Fabrizia Buzio   NegriLa ricerca di Cantamesse è abbastanza recente; da autodidatta egli gira attorno alle valenze espressive della polimatericità  e del colore. Domande inespresse vibrano sulla tela di “Why not?”: qui anche cerchi concentrici scuri danno inquietudine sul giallo solare del fondo. Tecnica a olio, ma soprattutto l’acrilico, per il suo gesto intenso nella materia, che mai cede alle tentazioni della retorica. Anche quando ci sono fiori o nature morte, i segnali sono assolutamente indecifrabili. ‘Oltre’ quella pittura, che per lui diventa subito aspra, piena di mutamenti   improvvisi e di fenomeniche trasformazioni nella materia. L’artista vive ora un’espressione creativa d’impulso, pronta a un dialogo serrato con un misterioso spazio, indefinito tra interno ed esterno, forse alla soglia tra essere e non-essere, come quella tremenda visione dell’”Italia, sbrodolona” cupa, quasi rattrappita nei grumi materici in un mare certamente in tempesta. Non è dell’artista la descrizione dell’evento, bensì quella atmosfericità  sfuggente dalle sensazioni reali nell’interno conflitto con il mistero delle cose. L’equilibrio visivo consiste nel riportarsi a una continua metamorfosi della materia e del reale, a sfidare la consistenza del mondo visibile, senza compiacimenti di sorta”.   

 Scarica la Locandina Giovanni Cantamesse (1)

Be Sociable, Share!
Questa voce è stata pubblicata in IN aeroporto, News e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *