Varese News

4 minuti per “salutare” Luca Parmitano prima del ritorno sulla Terra

Tra le 18:37 e le 18:41 la Stazione Spaziale Internazionale transiterà sulle nostre teste. Sarà l'ultima volta con a bordo Luca Parmitano

italia spazio stazione spaziale

Tenetevi liberi questa sera, mercoledì 5 febbraio 2020, tra le ore 18:37 e le 18:41. Motivo? Il nostro Luca Parmitano, astronauta in orbita a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), transiterà proprio sopra le nostre teste per un ultimo “saluto” ravvicinato dai cieli prima del suo imminente rientro a Terra, atteso proprio domattina.

È questo l’appello lanciato dal Centro Meteorologico Lombardo con un post su Facebook: “Benché simili transiti siano ricorrenti, oggi le condizioni osservative in Lombardia saranno tra le migliori: è un peccato non approfittarne. Avremo un passaggio molto alto (quasi allo Zenit, quindi non serve una vista libera da ostacoli) su cielo totalmente sereno in regione, in una finestra d’osservazione ideale, ossia poco dopo il tramonto: è un contesto di penombra al suolo (la cosiddetta “ora blu”) mentre la ISS – dalla sua altitudine di circa 400 km – sarà ancora illuminata dal sole”.

Per chi fosse nuovo a questo tipo di esperienze il Centro ha diffuso anche un vademecum per scovare la stazione spaziale: “La ISS da Terra appare come un puntino, paragonabile a una stella molto luminosa, che attraversa lentamente il cielo, da parte a parte, nel giro di 3-4 minuti. La vedremo sorgere verso Ovest-NordOvest attorno alle ore 18:37, culminerà sopra le nostre zucche attorno alle 18:39, quindi si allontanerà verso Est-SudEst per le 18:41. Benché il suo moto apparente sembri abbastanza lento, considerate che l’ISS rispetto al suolo viaggia a una velocità media di circa 27600 km/h (conclude quasi 16 orbite ogni giorno)”.

Luca Parmitano, astronauta dell’Esa e attuale comandante della Stazione Spaziale Internazionale (primo italiano al comando), conclude una missione di quasi sette mesi: rientrerà sulla superficie terrestre a bordo della navicella Soyuz MS-13, in compagnia dell’astronauta della NASA Christina Koch e del cosmonauta russo Alexander Skvortsov. L’atterraggio in Kazakistan è previsto giovedì mattina alle ore 10.14 italiane.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore