“Duecento milioni in più per il Fondo di solidarietà settore aereo”

Il deputato M5S Niccolò Invidia sottolinea lo sforzo fatto dal punto di vista economico per il settore aereo, già segnato da una crisi latente scoppiata a gennaio, tra cui lo stop ad Air Italy. Oltre ai 200 milioni generali, previsti anche 600 per Alitalia

Malpensa Generiche

«In questi giorni ho avuto modo di sentire diversi rappresentanti delle parti sociali per le necessità di Malpensa a seguito della crisi che ci ha investito. Una la richiesta sopra tutte, l’incremento della dotazione del Fondo di solidarietà per il settore areo centrale per la protezione dei lavoratori aeroportuali, incluso Malpensa».

Lo dice Niccolò Invidia, parlamentare del Movimento 5 Stelle, ponendo l’accento sulle gravi difficoltà del settore aereo, praticamente fermo.

«Nel decreto per il sostegno economico contro il coronavirus, si prevede un importante incremento di 200 milioni per l’anno 2020. Sempre nell’articolo sul Fondo si prevede, in deroga ai limiti di durata massima del trattamento di integrazione salariale, la possibilità di accedere al fondo per finanziare interventi di sostegno al reddito a fronte delle gravi crisi aziendali che hanno investito il settore aereo, con particolare riguardo alla recente vicenda della società Air Italy».

«Questo sforzo fatto dal governo (ricordo anche nel provvedimento la nazionalizzazione di Alitalia con lo stanziamento di 600 milioni) è essenziale anche se non potrà coprire alcune categorie aeroportuali per le quali saranno necessarie ulteriori protezioni diverse e sulle quali ora sto concentrando gli sforzi. Un grazie alle parti sociali che hanno fatto un appello accorato che è stato subito raccolto dal Ministero dello sviluppo economico, dei trasporti e del lavoro».​

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore