I sindaci del Cuv hanno portato in Regione le loro criticità sul Masterplan di Malpensa

Una riunione in vista della presentazione formale del parere della Regione Lombardia al Ministero dell'Ambiente sulla procedura di Valutazione di Impatto ambientale

palazzo lombardia

Una riunione con i sindaci del Cuv (Comitato urbanistico volontario) in vista della presentazione formale del parere della Regione Lombardia al Ministero dell’Ambiente sulla procedura di Valutazione di Impatto ambientale per il Masterplan di Malpensa si è svolta oggi in Regione Lombardia.

All’incontro erano presenti il presidente Attilio Fontana che ha portato il suo saluto e tre assessori regionali: il responsabile di Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, Claudia Maria Terzi assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile e l’assessore Pietro Foroni con deleghe al Territorio e Protezione civile. Hanno partecipato anche i sindaci dei Comuni di Arsago Seprio, Cardano al Campo, Casorate Sempione, Ferno, Gallarate, Lonate Pozzolo, Samarate, Somma Lombardo, e Vizzola Ticino.

I sindaci hanno manifestato a Regione Lombardia le loro osservazioni e criticità sul Masterplan presentato da Sea, in particolare sulla volontà della società di mantenere nel sedime aeroportuale tutte le opportunità di sviluppo “senza tener conto del territorio circostante e della necessità di uno sviluppo armonioso dell’area”.

Le osservazioni si sono concentrate sul tema del consumo di suolo, dell’accessibilità viabilistica – in particolare i problemi della strada statale 336 – i problemi dell’inquinamento dell’aeroporto e la necessità di un monitoraggio permanente della qualità dell’aria, la necessità di uno strumento di inquadramento territoriale che riprenda i contenuti del piano d’area di Malpensa e la necessità di mantenere fuori dall’aeroporto gli interventi di ricaduta economica e mitigazione ambientale.

“Per quanto di mia competenza – ha commentato l’assessore all’Ambiente Raffale Cattaneo – presenteremo formalmente il parere della Regione all’interno della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale nazionale che è in capo al Ministero dell’Ambiente, tenendo conto delle osservazioni dei Comuni espresse in questa sede. È fondamentale che su questi temi possa aprirsi una fase di confronto sistematico anche con Sea e Anas sui contenuti del Masterplan e per poter arrivare ad un rapporto positivo e ad un confronto con il territorio sui temi emersi”.

Nella riunione si è parlato anche di infrastrutture. “Costituire un Tavolo di lavoro per le infrastrutture con Sea e Anas oltre che con i Comuni del territorio e con Regione Lombardia per affrontare le criticità legate al nuovo piano di sviluppo aeroportuale di Malpensa”. È la proposta illustrata dall’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile della Regione Lombardia e accolta dai partecipanti.

“Il Tavolo delle Infrastrutture con tutti i partecipanti – ha sottolineato l’assessore alla Mobilità – è anche l’occasione per aprire una discussione ed intervenire anche sulla strada statale 336, particolarmente trafficata e oggetto di osservazioni”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore