Cinque anni fa David Bowie ci lasciava e ritornava tra le stelle da cui proveniva

Era il 10 gennaio 2016, appena due giorni prima Bowie aveva festeggiato 69 anni e pubblicato il suo cantato del cigno: Blackstar. Un album che presagiva la sua morte

E' morto David Bowie

Sono passati cinque anni da quando David Bowie, l’uomo delle stelle, ci lasciava e ritornava tra le stelle da cui proveniva. Era il 10 gennaio 2016, una fredda domenica, proprio come quella di oggi, anche se allora lo spettro della pandemia non era minimamente immaginabile neanche per Bowie, una delle menti più brillanti e visionarie della “pop music” (ma con tanto di illustri apparizioni cinematografiche come in L’uomo che cadde sulla Terra e The Prestige) che in oltre 50 anni di carriera musicale ne aveva raccontate di atmosfere e storie alle “soglie dell’incredibile”.

L’8 gennaio di quello stesso anno, appena due giorni prima della scomparsa, Bowie aveva pubblicato in occasione del suo sessantanovesimo compleanno quello che sarebbe il suo ultimo capolavoro: Blackstar, album concepito dal Duca Bianco come commiato e canto del cigno.

Malato da tempo di cancro, Bowie decise infatti  di ritornare un’ultima volta in studio di registrazione per incidere un album cupo ed elegante, un moderno “requiem” cosparso di molti riferimenti alla morte, a partire dal titolo stesso del disco, “Blackstar”, che riprendeva una canzone di un’altra leggenda della musica, Elvis Presley, con il quale Bowie condivideva la nata di nascita.

Look up here, I’m in Heaven

I’ve got scars that can’t be seen

I’ve got drama, can’t be stolen

Everybody knows me now

(Il teso dell’ultimo singolo di Bowie: Lazarus)

di marco.cippio.tresca@gmail.com
Pubblicato il 10 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore