In Lombardia, uno studente su cinque si iscrive al liceo scientifico

Chiusi i termini per presentare domanda di iscrizione. In Lombardia si registra ancora la preferenza per i percorsi liceali in generale mentre quelli professionali continuano a non convincere. Alle primarie piace il tempo pieno

liceo ferraris

Gli studenti italiani confermano la propria predilezione per i licei. In base ai dati sulle iscrizioni, che si sono chiuse ieri, il Ministero dell’Istruzione traccia la prima fotografia: il 57,8% dei ragazzi si è iscritto a un liceo, uno studente su tre ha preferito il percorso tecnico mentre solo il 12% delle domande riguarda i percorsi professionali.

Tra i licei, in crescita lo scientifico scienze applicate ( +1%) ma anche i percorsi scienze umane, sia quello tradizionale ( + 0,5%) sia la variante economica ( +0,5%) . In aumento gli iscritti dei licei artistici ( da 4,4% dello scorso anno al 5,1% di quest’anno). Stabile il classico che cede solo lo 0,2% e il linguistico che perde lo 0,4% degli iscritti dell’anno precedente.

Tra gli istituti tecnici si registra un forte calo dei percorsi economici che perdono l’1,2% dei nuovi ingressi mentre aumentano quelli tecnologici dello 0,6% . Continuano a non convincere le offerte professionali che passano dai 12,9% del 2020 al 11,9% del 2021.

LOMBARDIA
In Lombardia, la quota maggiore di domande è stata presentata ai licei scientifici sia nel percorso con il latino ( 12,6%) sia in quello tecnologico ( 9,8%) a cui si aggiunge l’1,4% dello sportivo. Buona la prova dei linguistici dove ha presentato la richiesta il 7,5% dei ragazzi in uscita dalle medie, mentre le domande ai percorsi di scienze umane si attestano al 6% a cui si aggiunge il 4,1% per l’opzione economica. In crescita, dicevamo, l’artistico con il 5,6% delle domande presentate mentre il classico si mantiene al 4,1%. Residuali i corsi musicale e coreutica che rimangono a numero chiuso.

Tra le offerte tecniche le scuole commerciali hanno raccolto il 13,2% delle domande mentre quelle tecnologiche il 23%.

CICLO PRIMARIO
Nel ciclo primario cresce, in Italia, la domanda di tempo pieno (per un totale di 40 ore settimanali) nella scuola primaria: a richiederlo è il 46,1% delle famiglie rispetto al 45,8% di un anno fa.  Nella nostra regione la gran parte delle domande ha riguardato il tempo pieno alla primaria ( 59,1%) o il tempo prolungato ( 28,2%) solo il 2,8% ha chiesto le 24 ore e il 9,8% le 278.
Diversa la situazione per le superiori di primo grado: uno ragazzo su tre avrà un orario settimanale di 30 ore mentre il 17% ha chiesto le 36 e soltanto il 4,2% ha optato per le 40 ore.

L’83,7% degli utenti ha effettuato autonomamente l’iscrizione online, senza passare dall’intermediazione della scuola. Un dato in forte crescita rispetto all’anno scorso, quando erano il 69,4%. In Lombardia è stata la quasi totalità, cioè il 92,2% dei richiedenti.
Triplicato a livello nazionale
(+270%) il numero di utenti che ha effettuato le iscrizioni online attraverso l’identità digitale unica, lo SPID, che consentiva un accesso diretto al sistema senza registrazione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore