Javorcic soddisfatto: “La Pro Patria ha rasentato la perfezione”

L'allenatore dei biancoblu commenta la vittoria di Livorno. Spizzichino contento per il gol: "Cercavo un’occasione giusta per sbloccarmi quest’anno e in questo ruolo l’ho trovata"

ivan javorcic pro patria

Una vittoria categorica quella della Pro Patria a Livorno. Concentrazione, cinismo, grande produzione di gioco e di pericoli. Non può che essere soddisfatto quindi Javorcic: «Non abbiamo commesso errori, i ragazzi hanno rasentato la perfezione. Questa è prima di tutto una vittoria loro perché non è mai facile riprendere così bene dopo la sosta. Abbiamo dato continuità ai risultati anche senza giocatori per noi chiave (Galli e Latte Lath ad esempio, ai quali si è aggiunto poi Fietta, ndr). Le soluzioni alternative che abbiamo cercato ci hanno premiato: a questo proposito sono molto contento per Spizzichino, si è meritato questo gol».

L’obiettivo dichiarato dei tigrotti è la salvezza, ma ancora una volta si trovano in zone di alta classifica: «Il campionato è ancora lungo e sinceramente mi aspetto un grande equilibrio fino alla fine. Proseguiamo per la nostra strada, sappiamo quali sono i nostri obiettivi e lavoriamo di giorno in giorno per per essere competitivi. Quello che mi interessa è soprattutto la mentalità: oggi abbiamo dato prova di saper reggere mentalmente 90 minuti di partita, sapendo che non possiamo accontentarci e che c’è sempre un margine di miglioramento».

È proprio Giorgio Spizzichino a dire che «ero partito bene quest’anno, poi un infortunio mi ha tenuto fermo. Ho sempre sentito la fiducia del mister e dei compagni, sono contento di aver ripagato così. Siamo venuti qui consapevoli delle difficoltà di giocare dopo la sosta, contro una squadra che a prescindere dai problemi ha ottime individualità. Siamo scesi in campo con la giusta determinazione e abbiamo fatto quello che meritavamo. Io sono sempre dell’idea che se sai interpretare più ruoli sei più utile alla squadra. Cercavo un’occasione giusta per sbloccarmi quest’anno e in questo ruolo l’ho trovata. Ora è importante recuperare chi è acciaccato e preparare nel migliore dei modi la sfida con l’Alessandria».

di
Pubblicato il 10 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore