Cambia il piano vaccinale della Lombardia: cinquantenni convocati da fine maggio

Regione inserisce la categoria degli over50 con comorbilità che saranno convocati sin dai prossimi giorni. Per gli under 50 prenotazioni a fine giugno

monti vaccinazioni malpensafiere

Cambia il programma vaccinale della Lombardia. Anticipata la convocazione degli over 60, la prossima apertura è riservata alla “categoria 4”, si tratta di circa 740.000 ultracinquantenni con patologie che saranno chiamati con priorità sui coetanei. L’apertura delle prenotazioni è prevista per i prossimi giorni.

OVER50

Slitta invece a fine maggio la convocazione di tutti gli altri over 50 che inizialmente erano stati collocati tra il 30 aprile e il 15 maggio senza però tenere in considerazione la fascia dei fragili che, invece, rientrava nel cronoprogramma indicato dal commissario straordinario Figliuolo. 

Se ci saranno dosi a sufficienza per effettuare 100.000 vaccini al giorno, la categoria 4 si completerà entro il 19 maggio, se il ritmo scenderà a 85.000 dosi si slitterà a 24 maggio. Così, per i cinquantenni ( in tutto 1.384.116), le prenotazioni apriranno a fine maggio e la fascia temporale delle vaccinazioni sarà tra il 4 e il 12 giugno a seconda del ritmo vaccinale.

UNDER49

Si allungano quindi fino a fine giugno i tempi di prenotazione per gli under49 inizialmente convocati tra il 14 maggio e il 13 giugno: gli oltre 3,5 milioni i lombardi saranno chiamati tutti tra il 15 settembre e il 10 ottobre.

VACCINI A DISPOSIZIONE

Il tema centrale rimane quello dei vaccini a disposizione: il nuovo cambio di regole deciso da Regione Lombardia, in linea con le altre regioni, è legato alla mancanza del vaccino Astrazeneca (Vaxzevria) le cui scorte si stanno esaurendo e vanno destinate a chi ha ricevuto la prima dose. Nei centri vaccinali si è utilizzato il 91% delle dosi Pfizer, il 92%di Astrazeneca, il 70% di Moderna mentre non è ancora stato usato il Janssen di cui Regione ha ricevuto 30.550 dosi.

VACCINI IN ARRIVO

La previsione di consegna entro il 5 maggio in Lombardia indica l’arrivo di quasi 1,5 milioni di dosi Pfizer, 205.600 di Moderna, 337.700 di Astrazeneca e solo 26.700 di Janssen che prevede una sola dose. 

Con una capacità di 100.000 vaccini al giorno, nelle prossime due settimane si potranno vaccinare 1.600.000 lombardi che scendono a 1.485.000 se la capacità dovrà contrarsi fino a 85.000 dosi al giorno. 

di alessandra.toni@varesenews.it
Pubblicato il 26 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore