Quasi 350 over 75 vaccinati con Astrazeneca in due ore negli hub di Varese

L'Asst Sette Laghi a metà mattinata aveva ricevuto 174 persone, Malpensafiere un centinaio e 78 Saronno. In tutta la Lombardia previste 29.000 convocazioni. Ats al lavoro per registrare i disabili esclusi

Saronno, hub vaccinale ex scuola Pizzigoni

Tremila vaccinazioni a metà mattinata in tutta la Lombardia. È partita la campagna che coinvolge gli over 70, registrati attraverso il portale di Poste. Le notizie delle ultime settimane non hanno minato la volontà dei lombardi di vaccinarsi: solo un cittadino, convocato questa mattina, ha rifiutato il vaccino Astrazeneca previsto per tutti gli over 60.

Da domani, martedì 13 aprile, tutti i convocati più giovani di 60 anni ( attualmente solo gli ultimi docenti, circa 6000) riceveranno Pfizer o Moderna: si tratta, comunque, di una precauzione, una raccomandazione fatta dal Ministero e che Regione recepisce.

Dopo due ore, al centro della Schiranna e a quello di Rancio gestiti dall’Asst sette Laghi erano già stati effettuati 174 vaccini ( terzo per volumi di attività in tutta la regione), un centinaio a Malpensafiere, 78 nella palestra Pizzigoni di Saronno che ha inaugurato proprio questa mattina. Nella giornata di oggi si effettueranno 29.000 prime dosi in tutta la Lombardia. 

Rimane più complessa la situazione per i pazienti estremamente fragili e i disabili. Gli elenchi recepiti dall’Inps non sono completi anche perchè sono relativi all’ultimo decennio. Per ovviare, le Ats di riferimento stanno raccogliendo i dati di quanti sono esclusi dall’elenco e rientrano nelle categorie stabilite dalla normativa nazionale. Un lavoro a cui stanno collaborando anche i medici di medicina generale che stanno eseguendo le stesse segnalazioni per i propri assistiti. 

L’email a cui inviare il nominativo è vaccinazionifragilita@ats-insubria.it.

Sono in corso le vaccinazioni dei pazienti estremamente vulnerabili seguiti dai reparti ospedalieri che vengono chiamati direttamente dagli ospedali dove sono in cura. 

Dal 16 aprile 2021, infine,  sarà consentito ai soggetti disabili gravi già vaccinati o non vaccinabili per età, di accedere al portale per effettuare la prenotazione dei propri caregiver/familiari conviventi. I centri specialistici devono offrire la vaccinazione ai familiari conviventi delle persone estremamente vulnerabili (per le aree di patologie in cui è prevista tale opportunità) e ai familiari conviventi dei soggetti di età inferiore a 16 anni per tutte le aree di patologia della tabella 1 delle Raccomandazioni ministeriali.

Per segnalare particolari situazioni o avere maggiori informazioni è possibile rivolgersi al Vax Manager – Responsabile Vaccinazioni Fragilità.

di
Pubblicato il 12 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore