Regione Lombardia sostiene e patrocina il progetto “Palestre Digitali”

Iscrizioni aperte fino al 27 maggio per il percorso formativo rivolto a giovani neolaureati o laureandi che vogliono intraprendere un percorso professionale nel digital marketing

Regione Lombardia

Sono aperte fino al 27 maggio le candidature per la nuova edizione di “Palestre Digitali”. Il percorso formativo è dedicato a giovani neolaureati o laureandi che vogliono apprendere le competenze necessarie a intraprendere un percorso professionale nel digital marketing o, più in generale, nell’ambito digitale. L’iniziativa, sostenuta e patrocinata da Regione Lombardia, è stata sviluppata da Accenture Italia, in collaborazione con Young Women Network, Fondazione Italiana Accenture, Assolombarda, Randstad Italia, Job Farm e Cariplo Factory.

UNA FUCINA DI GIOVANI TALENTI

«Si tratta di un progetto davvero lodevole – sottolinea Stefano Bolognini, assessore regionale a Sviluppo Città Metropolitana, Giovani e Comunicazione – perché nasce con l’obiettivo di formare giovani talenti nelle professioni digitali, aumentando le loro possibilità d’impiego». Il percorso è indirizzato a un gruppo di 50 neolaureati o laureandi da specializzare in alcune tra le attività più richieste dal mercato come digital marketing, Web reputation management, tecniche SEM/SEO e analytics.

UN’AUTOSTRADA VERSO IL MONDO DEL LAVORO

«Questo percorso formativo – spiega l’assessore – è indirizzato ai ragazzi che vogliono investire sulle proprie competenze sul proprio futuro. I numeri, peraltro, parlano da soli: negli ultimi 8 anni sono oltre 900 i giovani formati, con un tasso di assunzione nel settore digitale pari al 70% nei tre mesi successivi alla conclusione del percorso formativo. 200 ore di formazione per ogni edizione e oltre 150 aziende coinvolte sono numeri importanti, che evidenziano la qualità del progetto, che Regione continuerà a sostenere e patrocinare».

LEZIONI AL VIA DALL’11 GIUGNO

Le candidature alla nuova edizione di “Palestre Digitali” sono aperte fino al 27 maggio. Le lezioni si terranno dall’11 giugno al 9 luglio. Sul sito dedicato di Regione Lombardia si possono trovare tutte le informazioni necessarie (https://bit.ly/3fv3VSc). Gli strumenti utilizzati sono all’avanguardia, attraverso un percorso totalmente online, che favorisce l’acquisizione di skill e competenze chiave, con circa 50 ore dedicate a project work ed esercitazioni di gruppo, per mettere in pratica i concetti appresi ed entrare in contatto con realtà aziendali di primaria importanza. «Uno di questi gruppi di lavoro – aggiunge Bolognini – viene seguito ed accompagnato passo dopo passo anche da Regione Lombardia e questo è per noi motivo di orgoglio e soddisfazione».

INVESTIRE SULLA CRESCITA DEI GIOVANI

«È importante – conclude l’assessore – continuare ad investire sulla promozione e sulla crescita personale e professionale dei giovani, soprattutto in questo periodo storico. Sono loro una delle risorse fondamentali per il nostro futuro. Anche per questo si deve dare spazio ai sogni e ai bisogni di tanti ragazze e ragazzi nella ricerca e nella costruzione di strumenti che li aiutino a realizzarsi. E, proprio per questo, ringrazio sia chi rende possibile il progetto sia, soprattutto, i ragazzi che vi parteciperanno, perché hanno deciso di mettersi in gioco per il loro e il nostro domani. Regione Lombardia sarà sempre orgogliosa di aiutarli e sostenerli».

BACKGROUND ED ESPERIENZE INDIVIDUALI

«La differenza di background ed esperienze individuali – spiega Francesca Patellani, Geographic Services Director & Corporate Citizenship Lead di Accenture Italia – è per noi un valore da incentivare, determinante per chiudere il mismatch tra offerta e domanda che caratterizza il nostro mercato e favorire l’inclusione dei giovani nel panorama lavorativo. In un mondo in cui la tecnologia e la scienza sono e saranno sempre più dominanti, riteniamo un fattore di grande ricchezza e di successo personale e professionale la capacità di saper unire il rigore logico dello studio scientifico alla visione olistica tipica della cultura umanistica. Per questo spingiamo le nuove generazioni ad intraprendere percorsi formativi di tipo misto e ci impegniamo ad intervenire con programmi di formazione come Palestre Digitali per aggiornare costantemente il bagaglio formativo delle competenze oggi più strategiche».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore