Continua il calo dei contagi nelle province lombarde ma Sondrio è sotto osservazione

C'è attesa per il risultato di venerdì 11 giugno quando i parametri della Regione saranno sottoposti alla valutazione settimanale della cabina di regia nazionale

dati lombardia

Nella continua, e rassicurante, decrescita dei contagi rilevati nelle province lombarde si assiste da poco più di una settimana ad una piccola inversione di tendenza per quanto riguarda la provincia di Sondrio.

Si tratta della meno popolosa tra le province, e dunque più soggetta ad essere influenzata anche da variazioni di piccoli numeri, ma è un segnale che è importante cogliere e osservare nei prossimi giorni.

A partire dall’1 giugno la provincia di Sondrio è tornata sopra la soglia dei 50 nuovi casi settimanali ogni 100mila abitanti (quella che identifica una situazione da zona gialla mentre le restanti provincia sono stabilmente in zona bianca).

Si tratta per ora di una piccola fluttuazione, che può essere influenzata anche da singoli focolai relativamente contenuti. Ad esempio potrebbe aver avuto un effetto la crescita dei contagi nel comune di Caspoggio dove l’amministrazione comunale stessa ha alzato una bandierina di allerta dopo la crescita di 20 contagi rilevati in pochi giorni. Un comune dove, peraltro, la campagna vaccinale è molto avanzata perché la prima dose di vaccino è stata somministrata al 57% della popolazione target.

Nel resto della Lombardia prosegue la diminuzione dei tamponi positivi segnalati e c’è attesa per il risultato di venerdì 11 giugno quando i parametri della Regione saranno sottoposti alla valutazione settimanale della cabina di regia nazionale. Come previsto, se i dati continueranno ad essere inferiori ai 50 casi settimanali ogni 100mila abitanti, il 14 giugno potrebbe scattare la nuova zona bianca.

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 08 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore