Frenano i contagi nel Varesotto: nell’ultima settimana sono stati 434 con un’incidenza del 48,63

Sono stati effettuati 14.585 tamponi di cui sono risultati positivi 1297 con un tasso dell’8,9% . Il distretto che registra i numeri maggiori è quello di Luino

Apre il centro tamponi di Laveno Mombello

Buone notizie dal fronte dei contagi da Sars CoV2. Ats Insubria ha diramato l’andamento della curva epidemica che dopo settimane di bruschi rialzi evidenzia una frenata. In quindici giorni il tasso di incidenza ogni 100.000 abitanti è passato da 91,20 del 4 agosto agli attuali 48,63, un dato che riporta il territorio varesino nella fascia bianca.

Negli ultimi sette giorni sono stati effettuati 14.585 tamponi di cui sono risultati positivi 1297 con un tasso dell’8,9% ( il 12 agosto era dell’8,2%) e con 434 nuovi contagiati ( settimana scorsa erano stati 602).
Si allarga il numero di contagiati nella fascia 25 – 49 che rimane quella più colpita. Si amplia leggermente anche quella dei cinquantenni mentre si riduce la fetta dei 18/24enni.

Nel distretto della Sette Laghi, l’ambito dove circola maggiormente il virus è quello del Luinese dove l’incidenza rimane sopra i 100 casi. Varese e Laveno si attestano attorno ai 60 casi mentre Azzate e Arcisate sono attorno ai 50. Decisamente migliore la situazione tra i distretti afferenti alla Valle Olona dove sono tutti entro la soglia di guardia con Somma che rientra nei 50 casi dopo aver raggiunto un’incidenza di 80, mentre Saronno resta ai 50 e Busto e Gallarate sono tra i 30 e i 40 casi.

Tra gli ospedalizzati, rimane preponderante la quota di pazienti non vaccinati con sintomi gravi mentre coloro che hanno completato il ciclo vaccinale lamentano sintomi lievi o sono del tutto asintomatici.

Si avvia a conclusione la campagna regionale lombarda. Le agende degli hub vaccinali massivi, secondo la programmazione regionale, si dovrebbero chiudere il 12 settembre.
Per tale ragione, sono stati messi a disposizione slot in grado di consentire a chi ancora non si è vaccinato l’appuntamento nell’arco di 24/48 ore.

Come accedere alla prestazione:
• Presentandosi direttamente presso il centro vaccinale senza appuntamento per gli over 60, il personale scolastico e universitario, il personale sanitario (esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario);
• Prenotando sulla piattaforma regionale
https://prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it/ per tutte le altre categorie. Agli over 60 verrà offerto il vaccino a mRNA (Pfizer o Moderna, a seconda delle disponibilità).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 Agosto 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore