Com’è andata l’estate 2021? “Fresca ma sempre più calda”

Il Centro Geofisico Prealpino traccia un primo bilancio dell'estate 2021 con una temperatura media di 23 gradi e solo 15 giorni sopra i 30 gradi. In ogni caso "è stata più calda di tutte le stagioni precedenti il 1993, a riprova del trend di aumento delle temperature"

Magia d'inizio estate al campo dei papaveri di Magnago

Un’estate fresca ma comunque sempre più calda. È questo il primo bilancio delle temperatura rilevate nel corso dei mesi più caldi 2021 da parte del Centro Geofisico Prealpino. Con il 31 agosto si è chiude infatti l’estate meteorologica che era cominciata il primo di giugno e questo permette alla Società Astronomica G.V. Schiaparelli di tirare le prime somme.

“La temperatura media dei tre mesi è stata di 23.1°C, esattamente nella norma del trentennio 1991-2020 e 0.7°C più calda della norma del trentennio 1981-2021 -si legge nel documento-. Tuttavia è risultata relativamente fresca rispetto agli ultimi 10 anni e per trovare una stagione estiva meno calda bisogna risalite al 2014, in cui le temperature mediamente furono 1.6°C più basse“.

In ogni caso come mostra il grafico diffuso dagli esperti del Centro “l’estate 2021 è stata più calda di tutte le stagioni estive precedenti il 1993, a riprova del marcato trend di aumento delle temperature”.

Andando più nello specifico “il mese con le temperature più basse della media è stato luglio, compensato dal mese di giugno, che invece ha fatto registrare temperature di 1.6°C superiori. Le giornate con temperature massime superiori a 30°C sono state solo 15, davvero poche se confrontate con le 39 del 2020, 50 del 2019 e 58 del 2017. Anche le temperature massime sono state lontane dai record. Il giorno più caldo è stato il 13 giugno con 33°C (record 36.8 il 27/6/2019). Il giorno con la minima più alta è stato Ferragosto con 23.8°C (record 27°C il 28/6/2019). Le ondate di calore quest’anno hanno interessato solo l’Italia centrale e meridionale mentre le Alpi sono restate ai margini di una persistente area depressionaria sull’Europa”.

di
Pubblicato il 01 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore