Varese News

I controlli dei green pass, le nuove regole in Svizzera, il formaggio e il vino varesini in fiera nel podcast del 13 settembre

Le principali notizie scelte per voi dalla redazione che potete ascoltare sulle piattaforme Spreaker e Spotify

Formaggella del luinese

Le principali notizie di lunedì 13 settembre 

Due giovani denunciati per aver violato l’area sotto sequestro al Mottarone

A spasso nei luoghi della tragedia dove a fine maggio morirono 14 persone trasportate nella cabina della funivia Stresa-Mottarone che si è schianta nel bosco. Nella serata di domenica i carabinieri della Sezione Radiomobile di Verbania hanno denunciato in stato di libertà due fratelli originari di Arona uno di 21 anni l’altro di 19  per violazione di sigilli e tentativo di rimozione di oggetti sottoposti a sequestro.  I ragazzi non sapevano che l’intera area è stata attrezzata con un complesso ed efficiente sistema anti-intrusione. Il sistema d’allarme è entrato in funzione non appena i giovani, con l’intento di curiosare e mettersi in mostra davanti alle fidanzate, hanno sollevato leggermente il telo che protegge la carcassa della cabina precipitata. La loro fuga è stata fermata dai carabinieri

Entrano in vigore le nuove regole sul pass Covid in Svizzera 

Come annunciato la scorsa settimana, anche in Svizzera è ora obbligatorio esibire il pass covid per per entrare in alcuni locali pubblici, come gli spazi al chiuso di bar e ristoranti, le palestre e i teatri. Le nuove regole entrate in vigore dal 13 settembre sono state introdotte da Berna a seguito dell’aumento dei contagi e soprattutto dei ricoveri ospedalieri. Non sono mancate le proteste ma il consiglio federale ha scelto questa via valutando che la popolazione immunizzata è ancora una percentuale insufficiente rispetto al totale. Ancora da comprendere pienamente sono invece gli effetti della possibilità, appena entrata in vigore, di prevedere la richiesta di pass Covid tra le misure di protezione individuate dagli imprenditori, detto in altre parole: l’obbligo di possedere il certificato per poter accedere al proprio luogo di lavoro.

Troppi green pass da controllare sul traghetto Laveno-Intra. Il sindaco: “L’obbligo per gli studenti va rivisto”

Dal primo settembre anche il traghetto rientra tra i servizi di trasporto pubblico interregionali per i quali è richiesto il green pass. Una situazione che a Laveno Mombello sta creando molte difficoltà, soprattutto con la riapertura delle scuole che comportano la necessità di verificare più certificati verdi e in tempi ristretti. Proprio per questo il Comune di Laveno Mombello e Vebania, le Prefetture, insieme alla Navigazione Laghi – Lago Maggiore e a Regione Lombardia hanno chiesto alle Autorità preposte di rivedere l’obbligo di Green Pass per gli studenti pendolari della tratta Laveno-Intra, così come avviene per il tragitto sullo Stretto di Messina. Inoltre hanno aperto un tavolo di lavoro per cercare di affrontare il problema dal punto di vista della sicurezza e della logistica.

I figli iniziano la scuola? Openjobmetis dà la mattina libera ai dipendenti

La prima campanella di scuola è un’emozione che non si dimentica. Proprio per questo motivo Openjobmetis,  Agenzia per il Lavoro quotata in Borsa, ha dato ai propri dipendenti che hanno un figlio remigino la possibilità di dedicare una mattinata all’avviamento del suo percorso scolastico. I lavoratori possono così accompagnare con serenità il proprio figlio nel giorno in cui inizia la scuola primaria. Un’opportunità per tutti i dipendenti del gruppo che cadrà in un giorno diverso a seconda della Regione di residenza del lavoratore.

La Formaggella del Luinese va alla mostra di Slowfood “Cheese“ a braccetto coi vini varesini

Una degustazione di Formaggella del Luinese assaporata con un calice di rosso varesino : l’accoppiata è pronta per la conquista dei sofisticati palati di “Cheese“ la più importante fiera di settore italiana e fra le principali al mondo dove quest’anno oltre all’oramai mitico formaggio di capra a latte crudo prodotto nel nord della provincia vedrà schierata anche la gamma di vini prodotti in provincia di Varese. È il frutto del lavoro di squadra fatto da Camera di Commercio di Varese e da Comunità montana valli del Verbano, enti che hanno finanziato il “Progetto Terre Varese“ cui partecipano Consorzio Formaggella del Luinese DOP e Associazione Vini Varesini IGP. La mostra internazionale di formaggi organizzata da Slow Food si terrà a Bra, in provincia di Cuneo dal 17 al 20 settembre prossimi. Il laboratorio specifico dedicato ai prodotti di casa nostra è in programma per sabato 18 alle ore 16,30.

Potete ascoltare il podcast sulle piattaforme Spreaker e Spotify

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore