Varata a Busto Arsizio la Tre Valli Women. Atlete in gara poche ore prima degli uomini

La corsa sarà rosa non solo per le partecipanti ma anche per il team di organizzatrici scelto dalla "Binda". Appuntamento al 5 ottobre tra Busto e Varese su un percorso simile a quello maschile

Presentazione Tre Valli Varesine Women 2021

Tra meno di un mese, Pierino Bestetti non sarà più solo. Se questo nome non vi è noto, non vi preoccupate: Bestetti, milanese di Pioltello, fu nel 1919 il primo vincitore della Tre Valli Varesine e il prossimo 5 ottobre, a 102 anni dalla sua impresa, sarà affiancato da una donna nell’albo d’oro della corsa più amata del nostro ciclismo.

Quel giorno, un martedì, si correrà infatti la prima edizione della Tre Valli Varesine Woman, gara femminile che precederà di poche ore la 100a edizione della classica maschile per professionisti. Una svolta storica per l’evento organizzato dalla Società Ciclistica Alfredo Binda, che ricalca quanto – da qualche anno – sta accadendo anche con alcune grandi corse straniere (Liegi e Fiandre su tutte). Abbinare le prove di donne e uomini è una formula vincente, inclusiva e interessante e la provincia di Varese ha voluto percorrere questa strada alla prima occasione possibile.

La “Binda” si è spinta anche oltre, perché la gara non sarà “al femminile” solo per quanto riguarda le concorrenti: il team del presidente Renzo Oldani ha infatti varato un gruppo dirigente tutto composto da donne per quanto concerne l’allestimento della corsa. Dalla direzione di organizzazione curata da Paola Lietta e Mara Sega alla segreteria tecnica con Marilena Zangrando, all’ispettircme di percorso Maria Luisa Eumei e via dicendo. Un gruppo di lavoro nel quale spiccano anche nomi e volti molto noti al pubblico sportivo come quelli di Noemi Cantele, che si occuperà di coordinare le formazioni iscritte alla gara, o di Sara Bertolasi che lavorerà al servizio antidoping.

La gara di 92 chilometri si concluderà intorno a mezzogiorno nel cuore di Varese dopo aver percorso quattro giri del circuito cittadino (con le salite del Montello, addolcita, e di Bobbiate-Casbeno) e scatterà alle 9,30 da Busto Arsizio dove quest’oggi – giovedì 9 settembre – si è tenuta la presentazione della Tre Valli Women. Una sede prestigiosa – la sala consiliare del municipio bustocco – per una disciplina molto amata e storica in città. A “tirare il gruppo” l’assessore Laura Rogora, ex ciclista di buon livello e ora assessore alla sport, in tandem con il sindaco Emanuele Antonelli. Entrambi «Orgogliosi di avere portato a Busto la partenza di queste due gare storiche, la 100a maschile e la prima femminile. Ci siamo dati da fare per accogliere la proposta del presidente Oldani e della “Binda”».

Un evento reso possibile dalla partecipazione attiva del main sponsor, E-work, l’azienda che lega il suo nome anche alla UYBA di pallavolo e al palasport cittadino. «Siamo attivi da vent’anni nel mondo del lavoro e ci piace lo sport perché è un campo in cui la passione conta tantissimo – ha spiegato il presidente Paolo Ferrario – Purtroppo, ancora oggi, le disparità nel lavoro sono forti e noi le combattiamo. Sono felice abbiate pensato alla nostra azienda per sostenere la corsa: si unisce a quanto già facciamo nello sport femminile tra pallavolo a Busto e basket a Faenza».
A “benedire” la prima Tre Valli Women anche la Camera di Commercio rappresentata da Anna Deligios, che ha ricordato l’impegno camerale sia verso l’imprenditoria femminile sia verso lo sport con la Varese Sport Commission. E poi Cinzia Ghisellini per la ACOF (istituto Olga Fiorini) sche è sia sponsor sia coinvolta nella organizzazione, e Ruggero Cazzaniga, consigliere nazionale della Federciclismo. Fu lui qualche anno fa a coinvolgere la “Binda” per portare a Varese una edizione del campionato italiano femminile nel 2014. Un primo seme che ora ha ripreso a germogliare nel nome della Tre Valli.

LE SQUADRE

Sono 16 le formazioni italiane e straniere già iscritte alla Tre Valli Women, ma il quadro non è ancora completo perché molti team stanno valutando il calendario che prima della corsa tra Busto e Varese prevede (anche) i Campionati del Mondo. Anche per questo motivo, difficile prevedere a oggi i nomi delle atlete partecipanti. Le squadre già certe di gareggiare sono le seguenti:

FDJ Nouvelle Aquitaine Futuroscope, Alè BTC City Ljubljana, Top Girls Fassa Bortolo, Lotto Soudal Ladies, Sestroretsk Women’s, Rio Miera Cantabria Deporte, A.R.Monex Women’s Pro Cycling Team, Valcar Travel & Service, Massi Tactic Women Team, Isolmant Premac Vittoria, Bepink, Aromitalia Basso Bikes Vaiano, Parkhotel Valkenburg Cycling Team, VO2 Team Pink, Bort To Win G20 Ambedo e Team Mendelspeck.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 09 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore