I no vax imbrattano i cartelli dell’hub vaccinale di Malpensafiere

I cartelli che guidano verso MalpensaFiere presi di mira dai no-vax. Scritte e riferimenti a Burioni e Bassetti oltre a simboli fallici

I no vax imbrattano i cartelli dell'hub vaccinale di Malpensafiere

Il primo cartello che si incontra sembrerebbe anche goliardico: un accesso del centro vaccinale di MalpensaFiere “intitolato” a Roberto Burioni, il noto medico e professore che da anni si batte contro i no-vax.

Ma avvicinandosi sempre più all’hub dove ancora oggi si vaccinano centinaia di persone al giorno contro il Covid-19 si capisce che non si tratta di un omaggio ma di un atto di dimostrazione contro la campagna di vaccinazione.

Sulla strada che porta al parcheggio si incontra così anche la “Porta Bassetti”, accompagnata dalla voce “Follia Criminale”. O anche dei più espliciti genitali maschili, che tornano in più versioni e su più cartelli.

Scritte che, in città, non sono certo una novità. Da settimane, infatti, in diversi punti del centro e non solo compaiono scritte di protesta, specialmente contro il green-pass.

di
Pubblicato il 19 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore