Varese News

L’uomo che ha picchiato la ex e sfasciato un bar a Busto Arsizio resta in carcere. Lei: “Ho paura”

Il giudice ha stabilito che O.G. debba rimanere in carcere. Oltre ad aver distrutto un bar e alcune auto ha anche picchiato selvaggiamente la ex e l'attuale compagno nell'indifferenza dei clienti

auto danneggiata aggressione bar papaya busto arsizio

È ancora scossa e dolorante la donna che ieri (martedì) è stata aggredita dall’ex-compagno col quale aveva interrotto la relazione da oltre un anno e mezzo. L’uomo, infatti, è stato poi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per i danneggiamenti al bar e alle auto parcheggiate fuori ma la donna ha sporto denuncia per lesioni, atti persecutori e minacce. Questa mattina è stato processato per direttissima e il giudice ha stabilito che dovrà rimanere in carcere.

Vede la ex con un altro davanti ad un bar di Busto Arsizio e distrugge tutto

L’indifferenza degli avventori del bar

L’aggressore, infatti, avrebbe colpito violentemente sia la ex-fidanzata che l’attuale compagno della donna a più riprese, sia all’esterno che all’interno del locale. Pugni, calci, spintoni si sono susseguiti davanti ad almeno 6-7 clienti presenti nel bar e che –  a detta della donna – «non hanno mosso un dito per fermarlo e nemmeno per chiamare le forze dell’ordine».

Pestaggio violentissimo

O.G. (queste le iniziali dell’arrestato) si è presentato al bar Papaya di viale Repubblica a Busto Arsizio e ha perso immediatamente il controllo non appena ha visto l’auto del “rivale” insieme alla sua ex: «Prima ha dato un pugno sul cofano, poi ha trascinato il mio compagno fuori dall’auto, a quel punto sono intervenuta ma mi ha afferrato per il collo e mi ha dato un pugno in testa. Non appena mi sono divincolata sono scappata nel bar e li ha continuato a picchiarmi usando sedie e tavolini che erano nel bar. Sono riuscita ad evitare che mi rompesse la testa con un pezzo di tavolo mettendo davanti un piede, poi sono stata trascinata per i capelli a terra e presa ancora a calci, fino a quando non sono scappata nel retro».

Danni al bar e alle auto

Nel frattempo O.G. ha sfasciato l’auto del compagno della donna (nella foto) rompendo i vetri e danneggiando la carrozzeria. Non contento e a torso nudo, nel pieno del delirio, ha anche scagliato tavolini in strada battendosi il petto come un gorilla. Nel frattempo sono arrivati sul posto Carabinieri e Polizia che lo hanno fermato e arrestato.

La paura della vittima e la precedente condanna a 2 anni e 8 mesi

«Ora ho paura, spero che non lo liberino subito. Ho un figlio che va alle medie e oggi non me la sono sentita di mandarlo a scuola» – ha commentato la donna che nella denuncia non ha dimenticato di alcuni episodi violenti avvenuti durante gli anni della loro relazione oltre al fatto che O.G. era già stato condannato a 2 anni e 8 mesi per aver picchiato una precedente fidanzata.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 01 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore