Con Va in giro 21 tappe alla scoperta del Varesotto

Un tour in 21 tappe per 600 chilometri lungo tutta la provincia di Varese e anche oltre nell'Alto Milanese e Canton Ticino. Si parte il 24 aprile da Maccagno e si arriverà il 18 maggio a Castelletto di Cuggiono

Una grande carica e l’entusiasmo di chi si prepara a vivere l’impresa. A Villa Cagnola c’è stata la prima riunione del team di Va in giro che camminerà e pedalerà lungo i sentieri, le ciclabili, le strade della nostra provincia e oltre per circa seicento chilometri.

Abbiamo scelto quel luogo per incontrarci perché è il simbolo del nostro territorio. È un’oasi di pace, di natura, di storia con una struttura di accoglienza e iniziative immersa in un ambiente notevole. Un enorme parco con alberi secolari che corre lungo tutto il paese. Inoltre, è un luogo centrale da nord a sud e da est a ovest rispetto al Varesotto.

Ci siamo ritrovati giornalisti, collaboratori, guide ambientali ed escursionistiche, appassionati del cammino, professionisti della bici, insegnanti per entrare meglio nel progetto e confrontarci su itinerari e modalità di lavoro. Una riunione caratterizzata da un forte e contagiosa energia.

IL RACCONTO DEL TOUR VA IN GIRO

Abbiamo raccontato in un altro articolo cosa sarà Va in giro. Vi abbiamo anche accennato alle ventuno tappe che partiranno il 24 aprile da Maccagno per concludersi a Castelletto di Cuggiono il 18 maggio. Un lungo tour che racconteremo in tanti modi a partire da un sito dedicato, dai social, qui la pagina Facebook che ha già superato i mille follower e qui l’account di Instagram, sul giornale e con video. Il tour sarà partecipato dai giornali del nostro network V2media con Verbanonews, Malpensanews, Saronnonews e Legnanonews.

Oltre al racconto giorno per giorno stiamo progettando un nuovo lungometraggio. Cinque anni fa avevamo lavorato alla produzione di DigitaLife insieme a Rai Cinema, ora ci rimettiamo in cammino anche in quella direzione e per l’autunno avremo una nuova pellicola tutta dedicata al tour.

LE TAPPE

Nei prossimi giorni inizieremo a raccontarvi le tappe nel dettaglio. Il nostro Everest sarà il Monte Lema, che come saprete non è in provincia di Varese, ma in Canton Ticino subito sopra Pradecolo. Sarà il primo sconfinamento, l’altro in territorio elvetico riguarderà Mendrisio.

Va in giro prevede 12 tappe a piedi e 9 in bicicletta. Il punto più alto lo toccheremo proprio camminando, il secondo, il Campo dei Fiori, pedalando in una delle due giornate di salita sulle due ruote. Il percorso sarà un mix di montagna e pianura come del resto è tutta la nostra provincia.

L’acqua sarà una protagonista assoluta toccando tutti i laghi e la maggior parte dei fiumi e torrenti. Con loro anche i parchi grandi e piccoli.

Va in giro generiche

I PROTAGONISTI

In gioco ci sarà un team composto da parte della redazione, che sarà poi impegnata in un altro bel tour che partirà il 23 maggio per entrare in 180 giorni in tutti i 136 comuni della provincia.

In questo primo progetto sono coinvolti Ilaria, la più giovane della compagnia che sarà la “scalatrice” insieme a due ospiti illustri come Fernando Fasolo e Giuseppe Adamoli. Si faranno oltre 50 km, ma soprattutto più di tremila metri di dislivello. Dopo di lei in cammino ci saranno Eleonora e Mariangela e il sottoscritto. Con noi Ferruccio Maruca, le guide Antea Franceschin, Neven Adzaip, Alice Mometti, Fabio Facetti e la giornalista Alessandra Favaro.

Poi arriverà il turno dei ciclisti con i nostri Roberto Morandi, Valentina Rizzo, Valeria Arini ed Elena Maj, che sarà la “scalatrice” delle quote più alte sulle due ruote. Con loro ci saranno Riccardo Bertoni, Lorenzo Franzetti, Tino Sartori, Fabrizio Bini, Marco Di Luccio e Luca Spada.

E a loro si potranno unire tanti altri lungo il percorso. Dormiremo nove notti in luoghi diversi dagli ostelli, a pensioni, B&B, hotel, case di accoglienza.

I PARTNER  E GLI SPONSOR

Per realizzare un simile progetto abbiamo bisogno di tante energie e anche sostegno. Lo stiamo raccogliendo e presto vi racconteremo dei tanti che sono al nostro fianco dalle aziende alle associazioni. Tra questi ci sono l’Università dell’Insubria, Coop Lombardia, Openjobmetis, Bper, Alfa, Univa, Confartigianato Varese, Cna. Un bell’elenco che speriamo si allunghi ancora e vi invitiamo a farvi avanti perché sarà una bella occasione di condivisione e anche visibilità. Scriveteci e proponetevi qui.

di marco@varesenews.it
Pubblicato il 15 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore