A Busto la prima del Comitato del Nord. Grimoldi: “C’è voglia delle nostre battaglie storiche. Richieste da fuori la Lombardia”

Nella sezione di via Culin, alla presenza dei coordinatori Paolo Grimoldi e Angelo Ciocca, e di Giuseppe Longhin, si sono riuniti i primi aderenti al comitato che, provincia dopo provincia, sta tenendo i primi incontri di coordinamento

comitato del nord

Si è svolto a Busto Arsizio il primo incontro del Comitato del Nord, l’iniziativa lanciata nel nome di Umberto Bossi all’interno della Lega di Matteo Salvini per chiedere maggiore attenzione ai temi storici del movimento.

Nella sezione di via Culin, alla presenza dei coordinatori Paolo Grimoldi e Angelo Ciocca, e di Giuseppe Longhin, si sono riuniti i primi aderenti al comitato che, provincia dopo provincia, sta tenendo i primi incontri di coordinamento di un’iniziativa che ha provocato anche forti reazioni dall’interno del partito.

«Stiamo girando tutte le province e le adesioni vanno molto bene – racconta il coordinatore Paolo Grimoldi -. Del resto troverei molto singolare che a qualcuno dia fastidio che all’interno del nostro partito si parli di Nord». La finalità di questa prima fase è organizzativa: «Cerchiamo di costruire una struttura con referenti provinciali, un coordinamento dei sindaci e un movimento giovanile – spiega Grimoldi -. La cosa positiva è che ci stanno chiamando anche da fuori dalla Lombardia ma per ora facciamo fatica a stare dietro ai tanti incontri».

La posizione resta quella di un’iniziativa interna alla Lega: «Siamo solo dei militanti che vogliono tornare a sentire un impegno sui nostri temi storici: il nord, l’autonomia, la fiscalità. Partendo da una delusione dopo i risultati elettorali del 25 settembre. E che ha visto i nostri alleati di Fratelli d’Italia prendere tre volte i nostri voti».

comitato del nord

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore