Cattaneo: “Alberi fondamentali per mitigare emissioni e mitigare i cambiamenti climatici”

Una presenza particolare nel nostro territorio è data dagli alberi monumentali, piante antiche di grandi dimensioni, con caratteristiche peculiari in merito alla morfologia e alla specie

Gli alberi della Lombardia

«La presenza degli alberi nei nostri territori è fondamentale per mitigare le emissioni di gas climalteranti e per svolgere azioni di adattamento ai cambiamenti climatici». Lo ha detto l’assessore regionale all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, in occasione della Giornata nazionale degli alberi, che si celebra il 21 novembre di ogni anno.

ALBERI MONUMENTALI – Una presenza particolare nel nostro territorio è data dagli alberi monumentali, piante antiche di grandi dimensioni, con caratteristiche peculiari in merito alla morfologia e alla specie. Nel corso del 2022, l’assessorato regionale all’Ambiente e Clima (sulla base di quanto previsto dal decreto ministeriale 23/10/2014 che ha ‘istituito l’elenco degli alberi monumentali d’Italia e principi e criteri direttivi per il loro censimento’) ha censito 302 alberi monumentali, 43 in più rispetto all’anno precedente.

«Regione Lombardia è attenta alla valorizzazione del capitale naturale – ha spiegato Cattaneo – e alla salvaguardia della biodiversità, così da favorire lo sviluppo dell’ambiente in ottica di sostenibilità e di tutela del territorio. Gli alberi monumentali sono un patrimonio della nostra Regione, sono ricchi di storia e vanno salvaguardati».

LE SPECIE PIÙ DIFFUSE – Sono cinque le specie più diffuse: il Platano comune (Platanus acerifolia) 46, il Cedro dell’Himalaya (Cedrus deodara) 30, il Cedro del Libano (Cedrus libani) 26, il Bagolaro (Celtis australis) 20 e il Cedro dell’Atlante (Cedrus atlantica) 18. Tutte le province Lombarde hanno alberi monumentali sul proprio territorio: Bergamo 34, Brescia 46, Como 30, Cremona 8, Lecco 5, Lodi 13, Mantova 8, Milano 62, Monza e Brianza 9, Pavia 9, Sondiro 22, Varese 56. Tre sono i comuni con più alberi monumentali: Varese 28, Milano 17, Como 17.

CENSIMENTO – Sotto il profilo pratico, i censimenti sono svolti dai Comuni e dai Carabinieri forestali, con in quali Regione Lombardia ha sottoscritto un apposito protocollo operativo, e vengono poi istruiti dagli uffici regionali, cui spetta il compito di verificare la monumentalità delle piante e di proporre al Ministero competente l’inserimento delle alberature nell’elenco nazionale.

CURA E GESTIONE ALBERI – Regione Lombardia si sta occupando della gestione degli alberi monumentali, soprattutto di quelli che hanno bisogno di maggiori cure o potature speciali, analisi di stabilità o realizzazione di sostegni, soprattutto per le piante inserite nel contesto urbano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore