La pallamano Cassano Magnago in trasferta a Fondi: lotta serrata per la Coppa Italia

Ultima fatica per gli amaranto, in trasferta contro l'incognita Fondi, neopromossa e grande rivelazione dell'anno. Cassano dovrà giocare dalla sua la carta dell'esperienza per ottenere il posto alle finals di Coppa Italia di febbraio. Coach Bellotti: "Dentro o fuori"

pallamano cassano magnago vs Alperia Merano novembre 2022 - Alessio lucchetti

La partita della pallamano Cassano Magnago di domani, sabato 26 novembre, è una vera e propria incognita spinosa: gli amaranto saranno in trasferta in Lazio, contro l’esordiente Fondi nonché vera rivelazione del campionato, visto che, tra le tre squadre che si sono affacciate nel campionato A1 a settembre, è quella che si sta facendo valere di più. Fischio d’inizio alle 16.30. (Foto di Alessio Lucchetti)

Entrambe le squadre hanno 9 punti in classifica e la sfida di domani sarà una vera e propria lotta all’ultimo sangue per assicurarsi il posto in Coppa Italia. Fondi ad oggi ha vinto 4 partite – contro Romagna (27-24), Campus Italia (37-28), Carpi (27-35), Albatro (26-22) – pareggiata 1 (contro Merano: 33-33), perse 5, contro Brixen (26-30), Sassari (34-26), Fasano (32-28), Secchia Rubiera (29-21), contro Conversano (30-17) e Pressano (28-23). 

Ha un totale di 278 goal segnati e 288 subiti. Cassano, dal canto suo, ha totalizzato 300 reti e ne ha subiti 301: sicuramente il roster varesino ha una forza prorompente d’attacco, ma deve migliorare in quello che è il suo tallone d’Achille, la difesa (la cui intensità purtroppo tende a scemare e a fiaccarsi sempre verso la fine delle partite).

Dorio e compagni dovranno puntare prima di tutto sulla maturità della squadra e sull’esperienza da veterani nel campionato di massima serie, in grado di mettere  in seria difficoltà persino squadre come Brixen, Fasano o Sassari che primeggiano in classifica. Per i lombardi c’è l’obbligo di portare in classifica 2 punti, per non dipendere da terzi e per riuscire ad entrare nelle otto che a febbraio si sfideranno per la Coppa Italia: dopo la sconfitta in casa inflitta da Alperia Merano, i lombardi dovranno giocarsi il tutto per tutto e conquistare una vittoria che la squadra non vede da settembre, risollevandosi anche da una settimana durissima che li ha visti confrontarsi e perdere con i big del campionato, da Brixen ai diavoli neri di Merano.

LE “ALTRE” DEL CASSANO

La squadra femminile dell’A1, forte della vittoria contro Tushe Prato (24-30, primo tempo 8-14) di settimana scorsa, se la vedrà in casa contro Mezzocorona sabato 26 novembre, alle 18.30. 

Le ragazze di coach Salvatore Onelli hanno attualmente 8 punti in classifica, al pari di Brixen, Ferrara e Prato; Mezzocorona è ai piani bassi della classifica, con 3 punti e in zona play-out. Cassano sta vivendo un periodo positivo dopo la pausa dettata dagli impegni della Nazionale, con la vittoria contro Teramo (35-22) che ha risollevato l’umore e le speranze del roster e la sfida di domani sarà la prova del 9 per affermare la buona riuscita della propria strategia.

«Contro Mezzocorona vogliamo continuare il nostro cammino positivo – ha commentato Onelli – stiamo esprimendo un buon gioco, la difesa sta funzionando e ci teniamo tanto a fare bene. Loro hanno un rendimento poco costante e per questo dobbiamo stare molto attenti a non sottovalutare assolutamente questo impegno. L’umiltà e la consapevolezza devono essere le nostre caratteristiche fino a fine stagione».

Sabato sarà anche il giorno dei roster A2: i ragazzi di coach Davide Kolec se la vedranno contro Palazzolo (ore 18.30), le amaranto alle 15 contro Redentore. Domenica 27, alle 17, i ragazzi della serie B giocheranno contro Palazzolo.

FONDI VS CASSANO MAGNAGO

La squadra esordiente in A1 ha fatto compere questa estate (e anche negli ultimi due mesi) per competere contro le grandi squadre del campionato di massima serie, rafforzando prettamente il centrocampo: è arrivato in Lazio Mirko Damjanovic dal Bosna Sarajevo (pivot), il terzino sinistro Luigi Arena da atellana ed è stato sottratto a Merano il terzino Aaron Durnwalder.

Arena, dopo l’esperienza in A2 l’anno scorso tra le fila dell’Atellana, è tornato alla corte di Marco De Meo: classe 2003, ha vestito la maglia azzurra U20 e ha giocato tra i rossoblu laziali dal 2019 al 2021.

Ha salutalo la squadra, invece, Tobias Wolf che è andato al Bologna United.

I laziali arrivano da una bruciante sconfitta in trasferta a Pressano di settimana scorsa, dove sono caduti 28-23 (primo tempo 13-11); la prima frazione di gioco ha tenuto i gialloneri sulle spine, ma ci ha pensato il break di 3-0 a far tirare un sospiro di sollievo ai ragazzi di coach Alessandro Fusina, fino a quando a undici minuti dalla fine del match avevano messo più che un fosso a distanziarli dagli avversari, 23-11. 

Da tenere d’occhio sicuramente Tomas Valentin Canete, che ha segnato 8 reti nel match contro Pressano (come lui anche Hamza Fraj) e attualmente è il miglior realizzatore del campionato con 113 reti, mentre l’amaranto Federico Mazza è “solo” terzo con 74 goal, subito dietro al bolzanino Marko Pandzic con 92 reti realizzate.

COACH BELLOTTI: “DENTRO O FUORI”

«Sarà una partita difficile», commenta coach Bellotti, «hanno probabilmente il giocatore più in forma del campionato, nonché capocannoniere, Tomas Canete; hanno migliorato la rosa tesserando due giocatori, un terzino destro e un pivot. Nel complesso sono una squadra forte e organizzata. Noi, però, andiamo lì preparati con la consapevolezza che se facciamo bene le cose che sappiamo fare, e rimaniamo concentrati per 60 minuti, abbiamo tutte le carte in regola per vincere la partita. Oltretutto sappiamo che per noi questo è un dentro o un fuori contro la diretta concorrente: se vinciamo abbiamo un pass per la Coppa Italia, se invece vince Fondi passano loro. Occorrerà quindi il giusto atteggiamento, una grande concentrazione e un forte spirito di squadra».

LA DODICESIMA DI CAMPIONATO

Dopo il match Fondi-Cassano, alle 17.30 ci sarà lo scontro Campus Italia-Fasano. Alle 18.30 il big match Raimond Sassari-Brixen, mentre alle 19 ci saranno ben tre sfide: il derby altoatesino Alperia Merano-Bozen, Conversano-Carpi e Romagna-Albatro.

A seguito della decisione assunta dal giudice sportivo nazionale a inizio settimana, che ha comportato l’esclusione della società Secchia Rubiera dal campionato di Serie A Gold, il recupero originariamente in programma per il prossimo 23 novembre contro Conversano non avrà luogo. La decisione, relativa alla partita tra Teamnetwork Albatro e Secchia Rubiera del 19 novembre scorso, è giunta dopo l’abbandono del campo, avvenuto al 46’50’’ della ripresa, da parte del club emiliano.  Sono annullate tutte le partite già disputate in Serie A Gold dalla formazione rubierese, la cui collocazione all’ultimo posto della graduatoria non comporterà la disputa dei play-out retrocessione.

La classifica aggiornata all’undicesima di campionato: Brixen 19, Alperia Merano 18, Raimond Sassari 15, Conversano 15, Pressano 14, Fasano 13, Bolzano 13, CASSANO MAGNAGO 9, Fondi 9, Teamnetwork Albatro 7, Campus Italia 4, Romagna 2, Carpi 2

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 25 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore