Quantcast

Domenica 14 gennaio l’Anpi Gallarate ricorda il martirio di Angelo Pegoraro

La cerimonia si svolgerà al cippo dedicato al giovane antifascista ucciso il 16 gennaio 1945 da una pattuglia di repubblichini

gallarate generico

Tenendo fede ad una tradizione pluriennale mai venuta meno, che affonda le sue radici nella Resistenza partigiana e nella lotta per la Libertà al nemico nazifascista, anche quest’anno l’ANPI di Gallarate celebra il martirio di Angelo Pegoraro (1926-1945)  un giovane antifascista, barbaramente assassinato il 16 Gennaio del 1945 da una pattuglia di repubblichini a caccia di renitenti la leva per il famigerato esercito della RSI, in obbedienza all’altrettanto famigerato “Bando del Duce” emesso dallo stesso capo del fascismo, nelle intenzioni di impoverire le fila della Resistenza che sempre più numerose minacciavano il potere del regime già agonizzante.

Domenica 14 gennaio alle ore 11,  ANPI Gallarate si raccoglierà intorno al cippo che ricorda il tragico evento, rinnovando silenziosamente i valori di Libertà, Pace e Democrazia che sono alla base della convivenza civile, disciplinati ed esaltati nella Carta Costituzionale, alla cui nascita anche il sacrificio di Pegoraro contribuì nella forma più alta.

«Oggi – recita il comunicato di invito – nella piena recrudescenza di un fascismo evidente che rialza la testa, non possiamo che trarne ancora la lezione di sempre: la PACE come baluardo della barbarie, l’Antifascismo come veicolo dei valori che hanno guidato i combattenti per la LIBERTA’ e la DEMOCRAZIA. Aspettiamo quindi tutti i cittadini democratici, le Istituzioni, le Organizzazioni Sindacali, le Associazioni, i Partiti a rinnovare l’impegno antifascista per NON DIMENTICARE».

La cerimonia si svolgerà in via Pegoraro 51, nei pressi della Chiesa di Cascinetta.

E come tutti gli anni, durante la cerimonia, verrà deposto un omaggio floreale a cura di Anpi Gallarate.

Angelo Pegoraro

Pubblicato il 13 Gennaio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore