Gli Inter club dalla parte dei disabili: un torneo per renderli protagonisti

Appuntamento per domenica con la presenza di Giusi Versace. Si sfideranno la Sporting 4E Onlus, Liberi di Crescere Onlus, la +di21 e la PAD-ANFASS

inter club

In attesa del calcio d’inizio, domenica 14 aprile, l’iniziativa benefica “Calciamo la Disabilità”, organizzata dagli Inter Club di Busto Arsizio, Somma Lombardo e Cassano Magnago, si presenta e fa il punto sulla logistica della giornata che sarà.

Innanzitutto nel descrivere le realtà che prenderanno parte al quadrangolare: se una è la Sporting4E Onlus, squadra ufficiale dell’Inter di categoria, le altre tre sono la Liberi di Crescere Onlus, la +di21 e la PAD-ANFASS, che giocheranno rispettivamente sotto l’egida dell’Inter Club di Busto, Cassano e Somma.

Presente il consigliere comunale Orazio Tallarida, la cui indiscussa fede nerazzura è inferiore solo all’impegno messo in campo dai ragazzi che si sfideranno nel torneo di calcio a 7: “Questa è la dimostrazione di come lo sport sia strumento aggregativo, attraverso il quale è possibile trasmettere valori di inclusione e di conoscenza del mondo della disabilità, che va vista come una risorsa di attenzione culturale ed educativa prima che come un problema. Ringrazio il sindaco Antonelli e l’amministrazione, così come ringrazio il Distretto Urbano del Commercio che ha saputo cogliere l’aspetto sociale dell’evento, donando anche le maglie da gara. Ultimo ma non meno importante, un grazie va anche al Busto 81, che ha messo a disposizione il campo sintetico dell’impianto di via Valleolona”.

La parola passa poi ai tre presidenti degli Inter Club, tre donne che hanno fatto rete per poter organizzare una giornata all’insegna dell’inclusione e della beneficienza: “Da tanti anni- dichiara la presidente dell’Inter Club di Busto, Betty Borroni – collaboriamo con gli amici di Somma e siamo contenti che anche a Cassano sia nata una realtà che è vogliosa di dare una mano. I nostri ragazzi giocheranno contro una squadra vera, che ha 3/4 elementi anche in Nazionale, sarà bellissimo per loro e sono sicura che sfrutteranno l’occasione per divertirsi al massimo”.

Quello che emerge dalle riflessioni successive di allenatori e rappresentanti delle Onlus può essere sintetizzato dalle parole di Luca Roccatello, presente per conto della Liberi di Crescere Onlus: “I ragazzi hanno voglia di calcio, vogliamo rompere un tabù che li vede relegati al nuoto, sperando che questo sia il primo passo verso un cammino importante per il territorio”.

Il calcio d’inizio di domenica, programmato per le 14:30, avrà tra l’altro una madrina d’eccezione sarà  Giusi Versace, atleta paralimpica e onorevole, che arriverà direttamente da Reggio Calabria per essere testimone vivente di un’inclusività a 360 gradi. Il ricavato delle giornata andrà interamente devoluto alle associazioni, il costo dell’ingresso è 5 euro, con la possibilità di un after-match con risotto e lotteria dai premi fantastici: da biglietti per assistere ad una partita a San Siro fino ad una maglia del Biscione Limited Edition autografata da tutta la squadra.

di
Pubblicato il 10 Aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore