ParkinGo inaugura il parcheggio da 5mila posti

Ci lavorerà uno staff di 70 persone, nel periodo di trasferimento dei voli da Linate

Somma Lombardo generiche

Oltre 5000 posti auto e uno staff di 70 persone a disposizione degli oltre 2,5 milioni di  clienti che ogni anno usufruiscono dei servizi ParkinGo, transitando per lo scalo di Malpensa.

Sono i numeri della nuova sede che ParkinGo inaugurerà proprio domani, sabato 27 luglio, in concomitanza con la chiusura dell’aeroporto di Milano Linate per tre mesi.  Inoltre ParkinGO Malpensa si trasforma di fatto in un mobility hub con servizi per soddisfare varie esigenze di mobilità dei clienti.

«Il potenziamento dell’attività dello scalo di Milano Malpensa determinato dalla chiusura temporanea dello scalo di Milano Linate, rappresenta un’ottima opportunità per gli imprenditori della Provincia di Varese» ha dichiarato il fondatore e presidente di ParkinGO, Giuliano Rovelli. «Le imprese del territorio, l’indotto di Malpensa e tutte le attività legate al trasporto e all’accoglienza, potranno infatti beneficiare del grande flusso di persone che seguirà la stop di Linate. Come ParkinGO ci siamo preparati per tempo, e la nuova sede è migliore in tutto: ha il doppio dei posti auto ed è ancora più vicina all’aeroporto, molto più efficiente nelle fasi di checkin e checkout, e da pochi giorni i clienti del Car Sharing Drive Now possono raggiungere l’aeroporto sfruttando i servizi della nuova struttura di ParkinGO Malpensa – prosegue Rovelli – abbiamo anche assunto nuovo personale, tutti come sempre in regola. Mi sembrano buone notizie per l’economia locale e per le imprese sane del nostro territorio!»

«Si parla di un migliaio di voli a settimana che verranno spostati da Linate a Malpensa, pari a circa 160mila passeggeri in più, per una crescita stimata del 30%. Cui vanno aggiunti i 700 lavoratori che per tre mesi saranno trasferiti da Linate a Malpensa. Noi abbiamo accelerato i lavori in modo da poter sfruttare questo periodo ed essere pronti per la data del 27, ma sono certo che molti altri imprenditori del varesotto hanno già colto o sapranno cogliere questa incredibile opportunità» ha concluso Giuliano Rovelli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 Luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore