Varese News

Raccolta dei funghi, ecco dove si paga e dove serve il patentino

La raccolta dei funghi è una passione che deve però sottostare ad alcune regole. Qui vi raccontiamo quelle che riguardano corsi, patentini e contributi da pagare per raccogliere

I primi funghi della stagione

Camminare nei boschi scrutando tra i fili d’erba o ai piedi degli alberi. È la raccolta dei funghi, un’attività che appassiona migliaia di persone ma che deve sottostare a precise regole. Le norme su quantità, modalità di raccolta e supporto dello sportello micologico ve le abbiamo raccontate in questo articolo ma Regione Lombardia prevede anche altre regole che riguardano patentini e permessi.

Dal 2015 la raccolta dei funghi in Lombardia è gratuita, ma non ovunque. Per tutelare la biodiversità, il patrimonio boschivo e valorizzare le risorse naturali, i comuni ricompresi nel territorio delle Comunità Montane e gli Enti gestori dei Parchi possono richiedere il pagamento di un contributo che vanno da pass giornalieri (5 euro) ad annuali (30). Per quanto riguarda la Provincia di Varese la Comunità Montana Valli del Verbano non richiede nessun pagamento e nessun patentino (leggi qui) e lo stesso vale anche per la Comunità Montana del Piambello (dove un contributo era richiesto fino a qualche anno fa).

Questione un po’ diversa riguarda i parchi. Nel Parco del Campo dei Fiori, nel Parco Altomilanese e nel Parco Rile, Tenore e Olona la raccolta dei funghi è libera mentre per il Parco Pineta è richiesto il possesso di un permesso, rilasciato gratuitamente dopo aver seguito un corso (leggi qui). Per il Parco del Ticino, invece, la questione è un po’ più complicata: bisogna seguire un corso ed è richiesto un contributo di 30 euro all’anno per essere autorizzati alla raccolta. Dal pagamento vengono però esentati i residenti all’interno dei 47 comuni del parco e anche i proprietari di terreni (LEGGI QUI). Sia il Parco Pineta che il Parco del Ticino riconoscono come validi anche permessi di raccolta concessi da altri enti, a patto che siano subordinati all’aver seguito un corso.

È iniziata la stagione dei funghi: le regole da seguire

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 22 Agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore