Sequestrati 30 kg di cannabis a Malpensa. Ma forse è legale

L'azienda che l'ha prodotta ha provato ad esportarla in Svizzera. Una scelta dettata da una recente sentenza della Corte di Cassazione che ne vieta la vendita in Italia

grow shop marijuana ight

Tentano di esportare 30 kg di cannabis sativa in Svizzera ma il carico viene fermato a Malpensa per accertamenti. C’è sempre più confusione in Italia attorno alla produzione e alla vendita della cosiddetta cannabis legale, ovvero quella che contiene meno dello 0,2% di thc (il tetraidrocannabinolo, il principio attivo stupefacente).

Ne sanno qualcosa i proprietari di un’azienda agricola di Sabaudia che produce canapa e che, proprio a causa della confusione che regna sotto il cielo italiano, aveva pensato di vendere il proprio raccolto all’estero. Il rischio, generato da una sentenza della Corte di Cassazione, che in Italia potesse essere considerata stupefacente li ha spinti a provare l’esportazione.

La sentenza dice che è illecita la cessione, la messa in vendita, la commercializzazione al pubblico a qualsiasi titolo di foglie, infiorescenze, olio e resina derivati dalla coltivazione della cannabis light. Questa frase sta praticamente mettendo in ginocchio un intero settore che dal 2016 ha creato migliaia di posti di lavoro e un’intera filiera che va dalla produzione alla commercializzazione al dettaglio che, secondo alcune stime, avrebbe sottratto alla criminalità una bella fetta di guadagno illecito.

La marijuana sequestrata a Malpensa, spedita in maniera del tutto lecita e trasparente, verrà ora analizzata dalla Guardia di Finanza e dal magistrato della Procura di Busto Arsizio. Probabilmente verrà dissequestrata ma non è chiaro se potrà essere esportata oppure no.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 Agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore