Due appuntamenti da non perdere con la musica classica a Samarate

Generico 2018

L’Orchestra Filarmonica Europea propone a Samarate, nel quadro della rassegna “Samarate Classica 2019” promossa dalla Corale Giuseppe Verdi, due concerti d’eccezione.

Il 19 ottobre sarà ospite a Samarate il pianista spagnolo Ruben Talon che proporrà Liszt (Sonata in Si minore) e Rachmaninov.

Il 26 ottobre seguirà invece la serata di “guida all’ascolto”, con opere proposte da Marcello Pennuto in doppia versione, orchestrale e pianistica.
1^ Parte Ludwig van Beethoven: Sonata op. 27 n. 2 “Al Chiaro Di Luna” M. De Falla: Fantasia Betica
2^ Parte Franz Liszt: Nuages Gris Sonata in si minore

Appuntamento sempre alle 21 al Salone Parrocchiale di via Statuto, Samarate.

Il pianista Valenciano Ruben Talon Dominguez è considerato uno dei pianisti spagnoli con maggiore proiezione internazionale della sua generazione.
Vincitore di piu di 20 primi premi in concorsi nazionali e internazionali tra cui, nominandone solo alcuni, 1o Premio Vittoria Caffa Rigetti international piano competition, 1o Premio Giulio Rospigliosi piano competition, 1o Premio Euterpe international piano competition , 1o Premio Moscato international piano competition, 1o Premio Cassano Magnago piano competition,1o Premio Dolomiti piano competition, 1o Premio Daniele Ridolfi piano competition, 1o Premio Pesaro International Piano Competition, 1o Premio Salzburg Vituoso International Piano Competition, 1o Premio Zannucolli Piano Competition, 1o Premio Val Tidone International Piano Compeititon, 1o Premio Concorso
Internazionale di Parigi Claude Kahn.
Da ricordare sono inoltre i premi speciali come “migliore interprete di Manuel De Falla” o “Exceptional Talent” a Salisburgo e i primi premi vinti in concorsi di música da camera come il Concorso di Albox e Il Concorso di Riccione.

Inizia i suoi studi pianistici nel Conservatorio “Jose Iturbi” con il Maestro Ricardo Roca diplomandosi con il massimo dei voti. Nel 2006 inizia i suoi studi nel Conservatorio Superiore di Valencia e nel Conservatorio de Rueil-Malmaison di Parigi sotto la guida del Maestro Denis Pascal (Maestro nel CNSMP, allievo di Georgy Sebok) per quattro anni.

Nel 2010 si diploma al Conservatorio Superiore di Valencia con dieci lode e menzione d’onore, avendo come didatta il Maestro Francisco Barò e perfezionandosi simultaneamente con Maestri del livello internazionale tra cui Alicia de Larrocha, Dimitri Bashkirov, Jacques Rouvier, Lazar Berman, Sergio Perticaroli, Akiko Ebi, Joaquin Soriano, Alexander Lonquich, Vovka Ashkenazy, Maria Joao Pires, Sergei Dorensky, Daniel Pollack, Malcom Bilson o Rudolf Buchbinder.
Nel settembre del 2010 , è stato ammesso nell’Accademia Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola, primo ed unico Spagnolo nella storia dell’Accademia dove continua a studiare sotto la guida dei celebri Maestri Leonid Margarius (allievo di Regina Horowitz, sorella di Vladimir) e Boris Petrushansky (allivo di Heinrich Neuhaus).

Ha tenuto concerti come solista in Spagna, Francia, Austria, Italia e Germania in posti come Palau de la Musica de Valencia, Salle Gaveau di Parigi, Auditorio de Zaragoza, Teatro TAMA de Aldaya, Auditorio de Buñol, Duomo de Cortemillia, Auditorio Ciudad de León, Auditorium del Massimo di Roma, Palazzo Sassateli di Imola, Real Academia de España en Roma, Auditorio de Albox, Auditorio de Rueil-Malmaison en Paris, Teatro Juan Bravo de Segovia, Auditorio de Schiltz, Teatro Maquina di Madrid, Teatro Auditorio de San Lorenzo del Escorial, Mozarteum di Salisburgo.

È stato invitato a suonare in Festival internazionale come “Pianale”, “Pirineos Clásica,” “Humanitaria”, “Músicos del mundo” o “Jóvenes Maestros Intenacionales” Festival de Verano de San Lorenzo del Escorial e anche a tenere masterclass in Academie di perfezionamento e Conservatori come quello di Lèon e quello di Valencia. E ambasciatore del talento alla Fundacion Promete e delegato della Fundacion Eutherpe.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 Ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore