Varese News

Il Monza non fa regali, Pro Patria sconfitta al “Brianteo” 2-0

Prestazione positiva per i tigrotti, ma i biancorossi sono di un'altra categoria. Gol di Fossati nel primo tempo e Dany Mota nella ripresa, Mastroianni si ferma sulla traversa

monza pro patria

Una prestazione positiva per la Pro Patria, ma contro la capolista e corazzata Monza non è abbastanza per fare punti. I brianzoli vincono 2-0 grazie alle reti – entrambe su calcio piazzato – di Fossati al 18′ del primo tempo e Dany Mota al 38′ della ripresa, colpo di testa su battuta tagliata di Lepore da sinistra. I tigrotti si fermano invece sulla traversa colpita da Mastroianni con un’incornata al 32′ della prima frazione. La sconfitta al “Brianteo” era da mettere in preventivo per i tigrotti, perdere ovviamente non fa mai piacere, ma ora c’è da guardare subito avanti e pensare che tra tre giorni si torna allo “Speroni” contro la Juve U23, una gara da non sbagliare.

FISCHIO D’INIZIO – La Pro Patria si presenta al cospetto della capolista indiscussa del Girone A con il fresco ricordo dello sgambetto in Coppa Italia. Mister Javorcic cambia ancora rispetto all’ultima uscita: Tornaghi è una delle poche conferme, in difesa con Lombardoni ci sono Battistini e Molinari, a centrocampo il regista è Bertoni affiancato dalle mezzali Palesi – ex di turno – e Ghioldi mentre sulle fasce ci sono agiscono Cottarelli a destra e Galli a sinistra. In attacco spazio a Mastroianni e Defendi. Il Monza di mister Cristian Brocchi si schiera con un 4-3-1-2 con Iocolano alle spalle delle punte Brighenti e Gliozzi.

IL PRIMO TEMPO – Il Monza prova subito a indirizzare la gara e il primo pericolo lo costruisce al 13′ con il tiro al volo di Brighenti su cross da sinistra di Anastasio parato in due tempi da Tornaghi. Alla seconda occasione, al 18′,  i brianzoli però la sbloccano: punizione dai 20 metri che Fossati calcia bene sopra la barriera riuscendo a battere il portiere tigrotto. A vantaggio conquistato i biancorossi di Brocchi allentano un po’ la pressione e la Pro costruisce una grande occasione: corner da destra di Galli, colpo di testa di Mastroianni in mezzo all’area e traversa piena; sulla respinta “episodio da moviola” per un contatto su Battistini ma l’arbitro lascia correre. Il finale di tempo è biancorosso: al 43′ Anastasio da punizione impegna Tornaghi alla parata in tuffo. Poco dopo su azione di corner Gliozzi stacca bene sul primo palo e gira di testa verso la porta chiamando Tornaghi alla parata. Il primo tempo termina senza recupero con i brianzoli avanti 1-0.

LA RIPRESA – Inizia forte il Monza con un paio di discese di Anastasio sulla sinistra sulle quali però la difesa della Pro Patria chiude bene. Al 13′ si vede anche la Pro Patria con un tiro di Ghioldi dai 20 metri potente ma parato senza affanni da Lamanna. Dentro Dany Mota – all’esordio – e l’ex D’Errico che va subito al tiro su azione d’angolo mandando però alto da buona posizione. Al 24′ un errore di Molinari – forse il primo della sua gara – apre la strada al Monza che parte in contropiede ma Dany Mota spreca tutto calciando alle stella da ottima posizione. Alla mezzora mister Javorcic si gioca anche la carta Kolaj ma al 33′ è Rigoni a seminare il panico nell’area biancoblu con una percussione centrale, bravo nell’occasione Lombardoni a fermarlo in scivolata prima del tiro sull’esterno della rete di Iocolano. Al 38′ arriva il raddoppio del Monza: punizione dalla fascia sinistra di Lepore tagliata verso la porta, Dany Mota tocca di testa il giusto per spiazzare Tornaghi e siglare il raddoppio al suo esordio in maglia biancorossa. Nel finale non bastano gli ingressi di Colombo e Le Noci alla Pro, il Monza gestisce bene palla e porta a termine il compito: vittoria 2-0 e primo posto consolidato. Per i tigrotti rimane la buona prestazione.

A.C. MONZA  – AURORA PRO PATRIA 1919      2 – 0     (1 – 0)
Marcatori: 17′ p.t. Fossati (MON), 38′ s.t. Mota Carvalho (MON).

AC MONZA (4-3-1-2): 1 Lamanna, 32 Lepore, 19 Scaglia, 29 Paletta, 3 Anastasio; 21 Armellino (25′ s.t. 24 Rigoni), 5 Fossati, 8 Morosini (15′ s.t. 10 D’Errico); 20 Iocolano (40′ s.t. 4 Galli G.); 9 Brighenti (15′ s.t. 16 Mota Carvalho), 32 Gliozzi (25′ s.t. 11 Finotto). A disposizione:12 Sommariva, 6 Bellusci, 7 Chiricò, 14 Rauti, 15 Marconi, 23 Negro, 35 Lombardi. All. Brocchi.

AURORA PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Tornaghi; 4 Battistini, 18 Lombardoni, 24 Molinari; 20 Cottarelli (23′ s.t. 26 Masetti), 6 Palesi (40′ s.t. 21 Colombo), 14 Bertoni, 23 Ghioldi (23′ s.t. 7 Pedone), 15 Galli L.; 18 Defendi (29′ s.t. 27 Kolaj), 9 Mastroianni (40′ s.t. 10 Le Noci). A disposizione: 12 Mangano, 2 Marcone, 5 Molnar, 17 Spizzichino, 25 Ferri.  All. Javorcic.

ARBITRO: Francesco Cosso di Reggio Calabria (Francesco Cortese della Sezione di Palermo e Roberto Fraggetta della Sezione di Catania).

Angoli: 4 – 4.  Recupero: 0′ p.t. – 3′ s.t. Ammoniti: Lombardoni, Battistini (PP).

Note: Serata fredda e serena. Terreno di gioco in ottime condizioni.  

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 22 Gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore