Uyba-Igor: il derby del Ticino vale il secondo posto

Domenica 7 febbraio Unet e Novara si sfidano al PalaYamamay: Busto ha quattro punti di vantaggio e in caso di successo può blindare la posizione. Ma all'andata vinsero le piemontesi. Orro: «Fu una sconfitta con tanti rimpianti»

Yamamay - Casalmaggiore

Una sfida mai banale: domenica 7 febbraio al Palayamamay si scontreranno le padrone di casa della Unet e-Work Busto Arsizio contro le piemontesi della Igor Gorgonzola Novara, in quello che è stato battezzato il “derby del Ticino” (inizio partita ore 17, apertura casse e cancelli ore 15:30), ormai una grande classica della Serie A1 tricolore tra due avversarie che distano meno di 50 chilometri e che si conoscono a menadito.

Le ragazze di coach Barbolini sono terze in classifica con 35 punti, quattro in meno delle bustocche e cercheranno di riavvicinare la seconda piazza che fino a oggi è stata appannaggio delle Farfalle. Il match, quindi, esprimerà la alternativa più vicina all’Imoco che, tuttavia, continua a sembrare di un altro pianeta come si è visto anche domenica scorsa nella finale di Coppa Italia, proprio contro la Uyba. Ma nello sport, mai dare tutto per scontato: la condizione fisica (e mentale) va e viene e con un campionato che si deciderà in gara unica, anche i pronostici più chiusi possono vacillare. A proposito di Coppa, la Igor Gorgonzola vuole soprattutto riscattarsi dalla sconfitta contro Monza nei quarti di finale che le ha escluse un po’ a sorpresa dalle finali di Coppa Italia.

Nell’occasione l’esperto Barbolini dovrebbe schierare il sestetto composto da Hancock in regia. Brakocevic opposto, Chirichella e Veljkovic al centro, Vasileva e Courtney in attacco, con Sansonna libero. Nessun problema di formazione per coach Lavarini che dovrebbe schierare il sestetto classico composto da Orro in regia, Lowe opposto, Washington e Bonifacio al centro, Gennari e Herbots in attacco e naturalmente Leonardi libero. Nessun acciacco di rilievo dopo la trasferta col brivido in Polonia (Busto ha vinto solo al golden set, rischiando una clamorosa eliminazione dalla Cev; in forse solo la presenza di Francesca Piccinini (ex di turno), ancora alle prese con la lieve lesione al polpaccio rimediata durante la finale di Coppa Italia.

A presentare il match, in casa Unet, è Alesia Orro che tiene alta la concentrazione ed esprime la voglia di tutto il gruppo di dare battaglia: «Novara è un avversario molto difficile da incontrare in questo momento: penso che le nostre avversarie non vedano l’ora di tornare in campo e dimostrare il proprio valore dopo la sconfitta nei quarti di Coppa Italia con Monza, KO che le ha escluse dalle Finali. Sarà come sempre una partita equilibrata e dura: all’andata abbiamo perso, ma dal Pala Igor uscimmo con molti rimpianti. Abbiamo voglia di confrontarci ancora con Novara e di ottenere una vittoria che blinderebbe ulteriormente il nostro secondo posto».

Unet e-work Busto Arsizio – Igor Gorgonzola Novara

Busto Arsizio: 1 Washington, 3 Bici, 4 Herbots, 5 Wang, 6 Gennari, 7 Cumino, 8 Orro, 9 Leonardi (L), 10 Villani, 11 Lowe, 12 Piccinini, 13 Bonifacio, 15 Berti. All. Lavarini.
Novara: 1 Mlakar, 2 Brakocevic, 4 Morello, 5 Napodano, 6 Courtney, 7 Piacentini, 8 Gorecka, 9 Di Iulio, 10 Chirichella, 11 Sansonna, 12 Hancock, 13 Arrighetti, 16 Vasileva, 17 Veljkovic. All. Barbolini.
Arbitri: Zavater e Tanasi.

Il programma (4a di ritorno): Unet E-Work Busto Arsizio – Igor Gorgonzola Novara; Savino Del Bene Scandicci – Saugella Monza; Zanetti Bergamo – E’piu’ Pomi’ Casalmaggiore; Il Bisonte Firenze – Reale Mutua Fenera Chieri (sabato 8, ore 20:30); Bosca S.Bernardo Cuneo – Banca Valsabbina Millenium Brescia; Lardini Filottrano – Bartoccini Fortinfissi Perugia (sabato 8, ore 20:30); Imoco Volley Conegliano – Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta.

La classifica: Conegliano 45; BUSTO ARSIZIO 39; Novara 35; Scandicci 32; Casalmaggiore 28; Monza 26; Firenze 24; Chieri 21; Bergamo 20; Cuneo 19; Brescia 16; Filottrano 14; Perugia 9; Caserta 8.

di
Pubblicato il 08 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore