Anche Somma Lombardo si arrende e chiude i parchi

L'annunciato, con un certo dispiacere, il sindaco Bellaria: viene vietata anche la sosta sulle panchine nella zona più centrale della città. Che ieri ha vissuto un giorno particolarmente doloroso

Somma Lombardo: i luoghi (inserita in galleria)

Alla fine anche a Somma Lombardo ci si arrende alla necessità: il sindaco Stefano Bellaria ha deciso di chiudere i parchi cittadini e vietare la sosta sulle panchine in alcuni luoghi centrali (ancora) frequentati.

«Spiace intervenire in modo drastico» ha ammesso Bellaria. Per Somma è stata anche una giornata faticosa, segnata dalla scomparsa di don Ezio Bisello,  dalle notizie su ulteriori contagiati – in totale sono cinque – e anche dalle voci che circolano sulle condizioni delle singole persone ammalate (in tanti le segnalano anche a VareseNews, che ovviamente ha dovere di verifica e rispetta i limiti sulla privacy).

 

Tornando al provvedimento, sarà in vigore da sabato 21 marzo, per dolorosa ironia del destino il giorno in cui inizia la primavera: il sindaco chiude i parchi cittadini – compresa l’area sgambamento cani – ma vieta anche di usare le panchine di via Milano e largo Sant’Agnese, «divenuti in alcuni orari luoghi di possibile assembramento».

(Nella foto: l’area verde davanti alla chiesa del Lazzaretto, memoria della peste seicentesca)

«L’invito è a fare la spesa possibilmente una volta a settimana e in orari differenziati per evitare inutili affollamenti; la spesa poi non deve essere una scusa per fare passeggiate». Un appello particolare il sindaco l’ha rivolto a giovanissimi e ad anziani, due categorie che – in varie località – sembrano particolarmente disattente nel rispetto delle misure contro il contagio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore