I contagi non si arrestano. Colombo: “Necessario rispettare le regole”

A Cardano al Campo sono due i decessi. Salgono i contagi, seppur lentamente, ma l'età media è bassa. Il sindaco raccomanda ai cittadini di stare a casa

Maurizio Colombo

I contagi da Covid-19 colpiscono anche Cardano al Campo, che registra un aumento seppur lento e finora non allarmante. Al 30 marzo sono 15 i positivi al coronavirus: 10 sono ricoverati in ospedale (di cui otto a Gallarate), uno è in autoisolamento a casa e uno è sotto verifica. Una persona, dopo essere stata tenuta sotto osservazione in ospedale dal 24 marzo, è stata dimessa il 29 marzo dopo essere risultata negativa al tampone.

Il sindaco Maurizio Colombo ha riconosciuto che la situazione è difficile, ma ha ricordato che oggi più che mai «è fondamentale rispettare le regole. Questo weekend ho visto ancora diverse persone a passeggio, da sole o con il cane. Li capisco: so che è difficile per tutti. Ma finché non usciamo da questa situazione non possiamo permetterci di transigere le regole».

Va ricordato che il virus non colpisce soltanto le persone più anziane: a Cardano infatti uno degli ultimi risultati positivi al tampone è un uomo di 35 anni.

«Bisogna restare a casa» è l’imperativo categorico ribadito dal sindaco.

di caccianiga.marco@yahoo.it
Pubblicato il 31 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore