“Non andrai via sola”: Samarate saluta la concittadina morta di Coronavirus

Un'iniziativa spontanea e partita dal basso, quella di mettere alle finestre delle case una candela, in ricordo della donna morta di Coronavirus a Samarate

candela

Molti ceri alle finestre delle abitazioni di Samarate: tante luci che scaldano – a distanza – e che non lasciano sola la concittadina che ieri, lunedì 23 marzo, si è spinta dopo il contagio da Coronavirus.

Diffusasi la notizia del decesso, la cittadinanza si è stretta intorno alla famiglia della defunta pur non sapendone le generalità: sull’animato gruppo Facebook “Bacheca civica di Samarate” è partita l’idea di “salutare” per l’ultima volta la donna. Inoltre, in segno di lutto, da ieri l’immagine del gruppo Facebook è il fiocco nero.

Quindi, il giorno dopo, molte famiglie hanno posto alla finestra di casa una candela accesa, come se tutta Samarate salutasse, in una veglia silenziosa, la sua concittadina.

A Samarate un decesso per coronavirus

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 24 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore