Rotas Italia (Treviso): “Pronti a riconvertirci. Cerchiamo tessuto per fare mascherine”

L'azienda è in grado di realizzare 300 mila mascherine al giorno e rivolge l'appello alle aziende della provincia di Varese

mascherine

Rotas Italia, una delle più conosciute aziende produttrice di etichette adesive, con sede a Treviso e filiali in Toscana e a Barcellona, lancia un appello alle aziende della provincia di Varese che producono il tessuto necessario per confezionare le mascherine.

L’azienda di Treviso sarebbe in grado di produrre dieci milioni di mascherine al mese, riconvertendo alcuni macchinari nell’arco di pochissime ore. Mascherine tradizionali sia per operatori sanitari che per la popolazione, ad un ritmo, quindi, di oltre 300 mila al giorno. «Purtroppo del tessuto necessario, in casa ho ben poca cosa – dice Francesco Celante, a capo dell’azienda veneta – e non mi è facile trovare il necessario per una simile produzione. Spero di trovare la soluzione entro poche ore».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore