Meritocracy controllata di Openjobmetis presenta il nuovo portale 4.0

L'azienda leader nel settore dell’head-hunting digitale sfrutta utilizza processi di intelligenza artificiale. Con la nuova release si punta a superare il milione di utenti

Openjobmetis

Meritocracy, head-hunting digitale controllata al 100% da Openjobmetis spa tra le più importanti agenzie per il lavoro e l’unica ad essere quotata in Borsa nel mercato azionario segmento star, ha presentato la release 4.0 del portale www.meritocracy.is. 

La controllata di Openjobmetis è una realtà leader nel settore dell’head-hunting digitale che sfrutta processi tecnologici e componenti di intelligenza artificiale per interagire con i migliori esperti digitali, presentare loro dettagliatamente opportunità nelle aziende più innovative e portare a queste ultime una lista di candidati pronta al primo colloquio.

Tra le figure ricercate da Meritocracy rientrano quelle che si occupano di digital marketing, sviluppatori software, engineering, data science e consultant IT. Solo nell’ultimo mese, oltre 750 professionisti che operano nel settore dello smart working sono state selezionate e assunte da aziende clienti di Meritocracy.

L’obiettivo è cogliere tutte le opportunità di business che il mercato tech sta offrendo. La nuova release infatti arricchisce quella precedentemente attiva, con una maggiore capacità di interazione con i migliori profili presenti in rete. In particolare, con l’aggiornamento avviato, che nasce dopo una lunga analisi dei comportamenti ed esigenze degli utenti e del mercato e dalla lunga esperienza nel settore di Meritocracy, sarà possibile avere un netto miglioramento della conversion rate delle figure selezionate ed un aumento del numero delle candidature.

Il nuovo portale, grazie alla release 4.0 avviata, consente una migliore user experience in mobile, considerando che più dei due terzi degli utenti naviga principalmente da smartphone e tablet, sia per le procedure di job application sia di informazione sul settore IT, grazie ad un blog di esperti, sempre aggiornato.

Gli obiettivi di Meritocracy in termini numerici sono ambiziosi, visto che si punta a superare il milione di utenti che accedono al portale (intesi come persone interessate ad un cambio di lavoro), partendo dagli attuali settecentomila, di cui, circa un quarto, provenienti dall’estero, anche grazie alla fruibilità in tre lingue (italiano, inglese e tedesco). Inoltre, tra le novità introdotte c’è l’allargamento del perimetro dell’offerta con un servizio di ricerca & selezione, attivabile in seguito alle campagne di digital marketing: anche chi come Meritocracy nasce e professa digitale riconosce l’importanza della relazione umana nella figura del talent acquisition specialist.

«Quando si parla di job opportunities nel mondo digitale – ha commentato l’amministratore delegato di Openjobmetis, Rosario Rasizza – è necessario capovolgere la prospettiva rispetto ai settori più tradizionali. Essendo infatti la domanda maggiore dell’offerta, sono i candidati a scegliere le aziende in base alla comunanza di certi valori, all’ambiente di lavoro e agli aspetti contrattuali. Per cui l’attività di head hunting digitale, come quella svolta da Meritocracy, consiste principalmente nell’offrire al candidato la miglior digital user experience possibile, attraverso il proprio portale e una narrazione efficace della brand identity dell’azienda. I nuovi strumenti che Meritocracy oggi presenta vanno in questa direzione perché consentono una migliore visibilità e fruibilità delle procedure delle application, una maggiore capacità di attrazione dell’utente sul portale e, da ultimo, una aumentata vicinanza al candidato, attraverso la figura del recruiter. Il tutto con l’obiettivo di aumentare l’accesso e migliorare la conversion rate. In conclusione, riteniamo che le innovazioni introdotte ci consentiranno di cogliere tutte le opportunità possibili in questo ambito che sta subendo una repentina accelerazione, dovuta alla tendenza delle aziende ad incrementare gli investimenti per la digitalizzazione dei loro processi e business model».

«Abbiamo pensato ad una evoluzione radicale della nostra piattaforma – ha aggiunto Alberto Manassero co-founder di Meritocracy  – che consenta di interagire in maniera sempre più diretta e approfondita con i nostri interlocutori, i professionisti del mondo digitale, e metterli sempre più al centro di tutto il processo di selezione, con le loro aspirazioni, la loro voglia di raccogliere le sfide e fare la differenza. Quello che presentiamo oggi non è solo una release di un prodotto digitale, ma un vero e proprio cambio di paradigma del concetto di candidate experience: permetterà infatti agli utenti di conoscere ancora meglio le opportunità offerte, sia tramite un nuovo framework di fruizione delle informazioni uniche del nostro portale, sia tramite l’inserimento della figura del recruiter, per noi Talent Acquisition Specialist, dedicato a supportare e seguire i nostri utenti, passo dopo passo, in questa importante scelta».

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore