Le Acli in quattro anni hanno pagato un milione di euro di tasse e imposte

Al 30mo congresso provinciale il responsabile amministrativo Daniele Moriggi ha presentato i numeri delle attività

Generico 2018

Quando nel 2007 l’allora ministro dell’Economia, Tommaso Padoa Schioppa, affermò che pagare le tasse era una cosa «bellissima e civilissima» si scatenò un’aspra polemica da parte dell’opposizione di centrodestra che accusava il ministro di avere una visione penitenziale dell’imposizione fiscale.

Comunque la si pensi, pagare tasse e imposte consente allo Stato di erogare beni e servizi indispensabili per tutti i cittadini, come istruzione, salute e sicurezza. Certo, in alcuni casi è discutibile il livello della qualità e dell’efficienza, ma il principio rimane un cardine della nostra democrazia.

Al 30mo congresso provinciale delle Acli varesine, il responsabile amministrativo Daniele Moriggi ha illustrato i numeri principali del sistema dell’associazione. «Negli ultimi quattro anni abbiamo pagato Ires e Irap per 929.386 euro – ha detto Moriggi -. Il segno che abbiamo generato un’economia importante sul territorio».

Attualmente le Acli danno lavoro a 66 persone a tempo indeterminato, di cui 37 part-time, a cui si aggiungono 41 stagionali che integrano il personale nei periodi di punta dei servizi fiscali, per un costo totale di 2.221.787 euro. Una crescita notevole rispetto al 2016 quando i costi per il personale ammontavano a 1.917.972 euro.

Moriggi ha sottolineato che negli anni sono sempre stati garantiti – e continueranno ad esserlo – i diritti acquisiti dei lavoratori, a partire dal trattamento di fine rapporto, con accantonamenti adeguati e vincolati.
Il sistema Acli, che comprende ben tredici realtà tra patronato, servizi di assistenza fiscale, centro turistico, fondazioni, immobiliari e cooperative sociali, può contare su una discreta patrimonializzazione con immobili dislocati nei principali centri della provincia, da Luino a Saronno.
Nel finale del suo intervento, Moriggi ha ricordato e ringraziato tutti i volontari che con il loro impegno quotidiano garantiscono le varie attività delle Acli.

Prendersi cura l’uno degli altri. È la spettacolare solidarietà delle Acli

di michele.mancino@varesenews.it
Pubblicato il 27 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore