Spes e il lavoro degli ultimi anni: “Pista d’atletica, campo da basket, skatepark e tanto altro”

Bellaria spes

«Abbiamo fatto tanti lavori e posto le basi per i progetti futuri della città. A parte questi mesi difficili, siamo soddisfatti». I vertici di Spes rivendicano il lavoro fatto di concerto con l’amministrazione Bellaria. Nella sala della giunta di palazzo Visconti, i tre membri del Consiglio d’Amministrazione della municipalizzata di Somma Lombardo – che gestisce i cinque cimiteri, le tre farmacie, la piscina e diversi immobili – hanno tenuto una conferenza stampa insieme al sindaco Stefano Bellaria per fare il punto sui lavori fatti e quelli in cantiere, figurativamente e no.

Già, perché per quanto riguarda i nuovi colombari del cimitero Capoluogo di via Pastrengo mercoledì 16 settembre partirà la cantierizzazione, «ovvero l’allestimento del cantiere – spiega Bellaria – che richiederà 15-20 giorni. Dopodiché partiranno i lavori effettivi». L’intervento prevede la realizzazione di 576 nuovi colombari. «In questi mesi abbiamo avuto un aumento notevole di defunti e di funerali; adesso con questo intervento potremo garantire lo spazio necessario, anche per i prossimi anni».
«Al cimitero di Mezzana – aggiunge Massimiliano Albini, amministratore delegato di Spes – abbiamo rifatto completamente il muro di cinta interno, mentre in quello di Case Nuove inizieranno a breve i lavori per la messa in sicurezza per un consolidamento strutturale dell’ala all’ingresso sulla sinistra; la progettazione è già stata fatta».

Tutti i presenti confermano la stretta collaborazione tra comune e partecipata, «dovuta probabilmente alla chiara definizione degli obiettivi fin da subito», ha dichiarato Albini. E hanno ringraziato l’ex amministratore Andrea Gambini, in carica fino a marzo 2019. «Pur appartenendo a schieramenti politici diversi abbiamo lavorato bene assieme», ha detto Bellaria.

Il Covid ha ovviamente messo tutti in difficoltà: «È pesata molto la chiusura della piscina e della farmacia del terminal 2 di Malpensa, che da sola fa circa 70mila euro di scontrini al mese». La riduzione del fatturato delle farmacie (che hanno accusato un calo delle vendite di prodotti da banco, come integratori, alimentari e creme) dovrebbe essere pari a circa 7-800 mila euro, dal 15 al 20%. E soprattutto per la chiusura del negozio di Malpensa, nonostante l’azzeramento dell’affitto.

«Tuttavia – rivendica Albini – siamo riusciti a inagurare il nuovo skatepark e a riaprire la piscina». Quest’ultima «un segnale importante per i sommesi» ha aggiunto Bellaria. «In un’estate complicata, in cui molti non sono potuti andare in ferie, era per noi un segnale importante».

Servizi garantiti nei mesi del lockdown

Bellaria ha ricordato che Somma Lombardo è riuscita a garantire la continuità dei servizi nei mesi di chiusure imposte dal Covid. «Siamo stati tra i pochi comuni della zona a tenere aperti i cimiteri. Le cerimonie erano veloci con pochissime persone, ma almeno abbiamo dato la possibilità alle persone di salutare i propri cari nei giorni seguenti in un periodo difficilissimo».

Ex fattorie Visconti: “A marzo 2021 al via la gara per i lavori”

Sulle fattorie Visconti la progettualità è ormai di lungo corso e non sono mancati, negli ultimi anni, gli annunci.
Ora: a che punto siamo? «Settimana prossima – annuncia Albini – verrà ufficializzata l’assegnazione dell’appalto della progettazione della messa in sicurezza delle Fattorie Visconti, quindi sarà ufficiale lo studio a cui è stata affidata la progettazione». Una messa in sicurezza, chiarisce Bellaria, «il cui progetto è già funzionale all’idea di riqualificazione delle fattorie. Questa progettazione rientra nella strategia sull’immobile. La fondazione Cariplo ha già detto che intende valorizzare, con il nostro assenso, progetti di carattere sociale. E questa messa in sicurezza si inserisce nei piani che già ci sono, come l’apertura di una locanda e di un ostello».

E questa messa in sicurezza consentirà già di poter fruire degli spazi delle ex fattorie. «Sarà già possibile utilizzare gli spazi per gli eventi estivi – spiega il sindaco – anche prima della fine dei lavori. I sommesi potranno così riappropriarsi pian piano di quel posto». La gara dovrebbe essere indetta nella primavera 2021. «Abbiamo deciso di non fare passaggi separati: è una gara unica, che prevede quindi tempi più lunghi, ma quando si parte si parte». Infine il sindaco ricorda che le fattorie sono di proprietà di Spes: «Lo ripeto, così eviterò chi mi chiederà perché non abbiamo usato i 500mila euro di Regione Lombardia. Non essendo di proprietà del Comune, non possiamo utilizzarli per le fattorie».

Lascito Aielli

Sono stati fatti piccoli passi avanti anche per il lascito Aielli. «Ad agosto – afferma Albini – abbiamo messo in sicurezza la struttura: abbiamo rimosso le piante all’ingresso, sgomberato completamente i materiali abbandonati. L’immobile ora è completamente svuotato. Era importante perché ora si possono svolgere le attività di supporto alla progettazione funzionale al progetto che verrà poi fatto. Alcuni rilievi si possono fare sulla piantina, altri devono necessariamente essere fatti in loco; ora era impossibile». I nastri di apertura dovrebbero essere tagliati massimo nella primavera 2022.

Qui tutte le notizie, i candidati e le foto delle elezioni amministrative di Somma Lombardo 2020.

di caccianiga.marco@yahoo.it
Pubblicato il 12 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore