Vertenza Alitalia-Airport Handling, nuova protesta davanti alla prefettura di Milano

La compagnia tricolore ha deciso di rinunciare a Linate ai servizi di AH, la principale società di servizi di terra sui due aeroporti milanesi. "No al ricorso al precariato"

Malpensa Generiche

Dopo la mobilitazione del 7 agosto scorso a Linate, i lavoratori di Airport Handling assieme a Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti saranno nuovamente in presidio martedì 15 settembre dalle 10 alle 13 davanti alla Prefettura di Milano, in Corso Monforte.

“Il Prefetto di Milano – spiegano le categorie dei trasporti di Cgil, Cisl e Uil – si è impegnato a convocare le organizzazioni sindacali assieme alle aziende AH e Alitalia, per trovare una soluzione alla situazione che si è venuta a creare a Linate, dove Alitalia ha unilateralmente deciso dal 1 settembre  di passare all’autoproduzione di tutti i servizi di check-in, togliendo di fatto questa attività a Airport Handling, che è stata costretta a mettere in cassa integrazione tutti i lavoratori prima impiegati”.

I sindacali confederali insieme ai lavoratori contestano che per salvare Alitalia non si possa affossare tutto il resto del settore del trasporto aereo.

“Alitalia ha operato trasferimenti da altri scali su Linate e, elemento ancor più grave, è ricorsa al precariato, con l’assunzione di tempi determinati invece di utilizzare personale interno all’azienda. I rapporti commerciali tra le due aziende alla luce di questi avvenimenti devono essere ridiscussi, perché siamo molto preoccupati del fatto che questa situazione andrà ad incidere sicuramente sull’occupazione”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore