Al cineforum delle Arti “Ritratto della giovane in Fiamme”

Ambientato nella Bretagna del Settecento, prima della Rivoluzione francese, è una storia di figure femminili a confronto

Cinema teatro delle Arti Gallarate

È in programma giovedì 15 ottobre al cineforum delle Arti “Ritratto della giovane in Fiamme”, film diretto da Céline Sciamma. L’opera ha vinto vari premi tra cui un Golden Globe 2019 e un premio ai Nastri d’Argento 2020.

Ambientato in Bretagna intorno al 1770 pochi anni prima della Rivoluzione, il racconto si svolge all’interno di un gelido castello dove i rapporti di classe sono inviolabili e implacabili. E’ un film tutto di donne. Sguardi, voci, silenzi, desideri di donne.

Marianne (Noémie Merlant), viennese e pittrice di talento, viene ingaggiata per fare il ritratto di Héloïse (Adèle Haenel), una giovane donna che ha da poco lasciato il convento per sposare l’uomo a lei destinato. Héloise tenta di resistere al suo destino, rifiutando di posare. Su indicazione della contessa madre (Valeria Golino), Mariane dovrà dipingerla di nascosto, fingendo di essere la sua dama di compagnia. Le due donne iniziano a frequentarsi e tra loro scatta un amore travolgente e inaspettato.

Introduzione e commento sono a cura di Gabriele Lingiardi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore