Il Circolo Gagarin interrompe le attività: “Stavolta il colpo è devastante”

Con la chiusura alle 18 il Circolo Gagarin di Busto Arsizio annuncia la sospensione di tutte le attività: "Sentiamo di dover rivendicare un ruolo diverso da quello marginale e sacrificabile in cui i nuovi decreti hanno posto noi e altri presidi culturali"

circolo gagarin

“Come molti altri spazi sociali e culturali, anche noi ci vediamo costretti a interrompere la nostra attività di Circolo”. È con queste poche parole che il Circolo Gagarin di Busto Arsizio annuncia che “yutte le iniziative e i corsi in programma sono rinviati / sospesi / rimodulati in digitale dove possibile o annullati”.

La realtà culturale di Busto Arsizio, che si era appena riorganizzata per affrontare il coprifuoco alle 23, spiega così in una nota:

Comprendiamo che alla luce degli sviluppi dell’emergenza si rendano necessari provvedimenti straordinari, ma sentiamo di dover rivendicare un ruolo diverso da quello marginale e sacrificabile in cui i nuovi decreti hanno posto noi e altri presidi culturali. Negli ultimi mesi, l’impegno per riorganizzare le attività nel rispetto delle mutevoli misure sanitarie è stato grandissimo e condiviso da tutti: volontari, lavoratori, formatori, soci. Tutti i nostri sforzi sono stati rivolti a sviluppare nuove modalità e buone pratiche per rispondere a bisogni che hanno continuato e continueranno a essere fortissimi: il bisogno di socializzazione, di cultura, di comunità. Faremo il possibile per rialzarci, anche se il colpo per noi – a livello economico, sociale e anche emotivo – stavolta è devastante. Speriamo che nei prossimi mesi associazioni e spazi come Circolo Gagarin non continuino a essere considerati parte del problema, ma opportunità nate dal basso per lo sviluppo (ormai imprescindibile) di nuove pratiche e di un diffuso senso di responsabilità sociale.

In questa situazione difficilissima comunque il Circolo va anche controcorrente con una cosa bella: “lo scorso weekend come saprete c’è stata la nostra assemblea dei soci e tra le altre cose ci sono state le elezioni del nuovo Consiglio Direttivo dell’Associazione. 4 sono le persone che hanno deciso di proseguire dal mandato precedente e 5 i consiglieri ex novo. Ecco le 9 persone che l’Assemblea ha votato come rappresentanti dell’Associazione per i prossimi tre anni: Simone Grillo (presidente), Diego Molina (tesoriere), Francesco Castiglioni, Emanuele Fontana, Erica Stella Pedico, Giacomo Rogora, Riccardo Rogora, Anna Rusconi e Francesco Tosi. L’età media dei consiglieri è 29 anni, 7 in meno rispetto allo scorso mandato, segno di un ricambio generazionale in atto. Ai consiglieri uscenti Ilaria Mantegazza, Carolina Crespi, Luca Amorosi, Mattia Castiglioni e Simone Preite va tutta la riconoscenza possibile per essersi presi cura del Circolo così bene, così a lungo, e per ciò che vorranno continuare a fare. Ai nuovi: buona fortuna, ne abbiamo tutti bisogno… e avanti tutta! Ci sentiamo presto, amiche e amici”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore