La Pro Patria sbaglia, il Renate no. Prima sconfitta per i tigrotti

A Meda i biancoblu perdono 1-0 sbagliando un rigore e regalando il penalty che ha deciso il match con un'ingenuità della difesa

pro patria sean parker

Una sfortunata Pro Patria perde 1-0 contro il Renate. Autori di un buon primo tempo, agli albori del secondo i tigrotti hanno l‘opportunità di passare in vantaggio, ma Gemello para il rigore di Bertoni. Poco dopo è un pasticcio difensivo permettere al Renate di segnare, sempre dal dischetto, con il piazzato perfetto di Galuppini. La Pro incassa così la sua prima sconfitta stagionale in campionato, mentre il Renate conquista il primo posto solitario della classifica a 12 punti. Mercoledì – 21 ottobre ore 18.30 – i ragazzi di Javorcic avranno l’occasione di rifarsi subito allo “Speroni” contro la Lucchese, che oggi non ha giocato contro il Como per un caso di Covid all’interno della squadra toscana.

IL PRIMO TEMPO – Cinque minuti per prendere le misure e la partita si accende. La prima occasione del match è dei padroni di casa, con Galuppini che al 6’ viene murato in area da Gatti. La Pro risponde subito dopo con una bella uscita palla al piede di Gatti che arrivato sulla trequarti cede a Latte Lath. Il suo destro a giro però è troppo centrale. Il Renate rimane davanti ma le occasioni che arrivano da calcio piazzato non spaventano più di tanto. Solo al 22’ il colpo di testa di Damonte sembra scuotere un po’ la difesa. Al 26’ Parker ci prova con un diagonale che Gemello guarda sfilare fuori.  Poi ancora i padroni di casa sempre con Damonte, su suggerimento di Galuppini da corner, per un colpo di testa che Greco blocca. Al 34’ è Latte Lath a provarci, dopo uno scambio con Parker, che sbatte contro la difesa nerazzurra. Tre minuti dopo i tigrotti sono ancora pericolosi: Pizzul sfrutta un contropiede per entrare in area e mettere a rimorchio, trovando la respira dei difensori, che però servono involontariamente Latte Lath; il tiro dell’ivoriano è potente ma nuovamente ribattuto dal muro di giocatori davanti alla porta. Al 40’ Kabashi prova il tiro da fuori, che Greco controlla in due tempi. Nei minuti di recupero l’ultima occasione del primo tempo ce l’ha Pizzul, che calcia alto dal limite dell’area.

IL SECONDO TEMPO – L’inizio della ripresa è una montagna russa per la Pro, che al 4’ guadagna un rigore per un fallo su Latte Lath. Per la verità l’azione continua, con Parker che dal limite segna, ma l’arbitro è inflessibile e indica il dischetto. Dagli 11 metri va Bertoni, il cui tiro incrociato è respinto da Gemello. Pian piano quindi il Renate prende il controllo della partita: al 15’ Galuppini ci prova al volo dal limite dell’area, colpendo i difensori biancoblù. Al 21’ Parker colpisce di test su cross di Cottareli, non trovando lo specchio. Il vantaggio dei padroni di casa nasce, al 23’, da un retro passaggio poco preciso di Gatti. Greco nella fretta di salvare la palla ne perde il controllo, per poi colpire Maistrello. Dal dischetto va Galuppini che segna con un piazzato deciso. La Pro a questo punto prova ad attaccare a testa bassa, non trovando comunque nuove occasioni. Al 40’ esce anche Latte Lath, per un presunto infortunio all’adduttore, lasciando esordire l’ultimo arrivato Castelli, che però non riesce a incidere in un finale che vede la difesa dei brianzoli reggere ai tentativi della Pro Patria.

RENATE – PRO PATRIA 1-0 (0-0)
Marcatori: 23′ st rig. Galuppini (R).

RENATE (3-5-2): 1 Gemello; 2 Merletti (12′ s.t. 28 Silva), 21 Damonte, 13 Santovito; 7 Anghileri, 8 Kabashi, 4 Ranieri (20′ s.t. 5 Maistrello), 30 Marano (12′ s.t. 19 Lakti), 24 Possenti; 14 Galuppini (38′ s.t. 23 Confalonieri), 25 De Sena (20′ s.t. 10 Giovinco). A disposizione: 12 Bagheria, 6 Marafini.

PRO PATRIA (3-5-2): 1 Greco, 6 Gatti, 13 Boffelli, 4 Saporetti; 7 Cottarelli (33′ s.t. 11 Kolaj), 20 Nicco (18′ s.t. 21 Colombo), 14 Bertoni (33′ s.t. 16 Fietta), 3 Galli, 15 Pizzul (18′ s.t. 8 Brignoli); 24 Latte Lath (40′ s.t. 30 Castelli), 9 Parker. A disposizione: 12 Mangano, 5 Molinari, 18 Piran, 19 Lombardoni, 25 Ferri, 26 Dellavedova, 27 Pisan. All. Javorcic.

ARBITRO: sig. Milone di Taurianova (Paggiola  e De Nardi; IV uomo: Luciani di Roma 1).

Angoli: 4 – 2. Recupero: 2′ p.t. – 4′ s.t. Ammoniti: Pizzul, Nicco, Boffelli. Saporetti (PPA); Lakti, Damonte, Confalonieri (REN). Note: Giornata fresca e soleggiata. Terreno di gioco in discrete condizioni.

di
Pubblicato il 18 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore