L’energia per la ripresa, quattro webinar per la sostenibilità

Promossa da Confartigianato Lombardia, torna online da lunedì 26 a venerdì 30 ottobre la «Settimana per l’energia». Focus sul superbonus 110% il 27 ottobre alle 12 con cinque esperti

confartigianato imprese varese

In una versione più snella, «digital» e «smart» (nel rispetto delle misure per la prevenzione e il contenimento del virus), ma senza rinunciare alla forte vocazione territoriale che l’ha contraddistinta fin dalla prima edizione del 2008 e all’elevata qualità delle sue proposte seminariali, guidate sempre da relatori di primissimo livello.

Torna online da lunedì 26 a venerdì 30 ottobre la «Settimana per l’energia», manifestazione sulla sostenibilità, la green economy, l’economia circolare e il «Green Deal» promossa da Confartigianato Lombardia su idea di Confartigianato Imprese Bergamo, con il patrocinio di Regione Lombardia e della Camera di Commercio di Bergamo, il coinvolgimento dell’intero sistema lombardo di Confartigianato e la convinta adesione di Confartigianato Imprese Varese.

Una manifestazione che, negli ultimi anni, ha saputo varcare i confini provinciali diventando a tutti gli effetti uno degli eventi di punta sui temi dell’economia «green» in Lombardia. Titolo di questa dodicesima edizione è «L’Energia per la Ripresa: la resilienza delle imprese a valore artigiano verso una nuova idea di sostenibilità».

La prima grande novità di quest’anno è dunque il nuovo format con cui la kermesse si è voluta adeguare al grande cambiamento in atto, sviluppandosi interamente sul web. Questo, però, senza dimenticare la sua mission principale: aiutare gli imprenditori, in primis le piccole e medie imprese artigiane, a scoprire nuove occasioni di riqualificazione professionale, rendendo compatibile l’esigenza di fare business con la tutela dell’ambiente e la responsabilità sociale. Questa edizione sarà «smart» anche per quanto riguarda gli orari in cui verranno proposti i diversi eventi, pensati per venire incontro alle esigenze lavorative degli imprenditori. Al centro del programma, infatti, ci saranno quattro webinar live, chiamati «Energy Break» in quanto verranno trasmessi durante la pausa pranzo, a partire da mezzogiorno e con una durata massima di un’ora ciascuno, arricchiti da video-testimonianze di esperti e di imprese di eccellenza del territorio lombardo.
Com’è possibile dare «energia» alla ripartenza delle imprese artigiane e all’economia del nostro territorio, dopo il periodo difficile che abbiamo vissuto e che stiamo ancora vivendo? La dodicesima Settimana per l’Energia porterà alcune risposte a questa domanda. Una di queste arriverà dalla cosiddetta casa «intelligente» e domotica, che cambierà il modo in cui tradizionalmente concepiamo il comparto dell’edilizia e dell’impiantistica; un’altra dalle nuove tecnologie legate all’economia circolare; un’altra ancora dal rilancio del comparto «produzione e subfornitura» grazie al Made in Italy 4.0 e all’uso degli strumenti digitali, fino ad arrivare alle tecniche di preparazione anti-spreco quali chiavi di volta per il rilancio delle piccole imprese del comparto agroalimentare.
Sono infatti questi i temi su cui si concentreranno i quattro webinar che saranno trasmessi, sia in diretta che registrati, anche su tutti i canali social di Confartigianato.

IL PROGRAMMA: QUATTRO «ENERGY BREAK» A MEZZOGIORNO

Il debutto della dodicesima Settimana per l’Energia sarà lunedì 26 ottobre, alle ore 12, con i video-interventi di presentazione a cura del presidente di Confartigianato Lombardia Eugenio Massetti, del presidente di Confartigianato Imprese Bergamo Giacinto Giambellini, dell’assessore all’Ambiente di Regione Lombardia Raffaele Cattaneo e del professore Davide Chiaroni, Energy Strategy Group – Politecnico di Milano (e direzione scientifica della Settimana per l’Energia). L’incontro sarà arricchito da «pillole» informative a cura dell’ufficio studi di Confartigianato.

I giorni seguenti saranno scanditi dai quattro webinar live, «Energy Break», che inizieranno tutti alle 12. Il primo, martedì 27 ottobre, si intitola «La casa green e Superbonus 110%. Efficienza energetica e domotica per la ripresa dell’edilizia». L’esperienza della pandemia ha ulteriormente rafforzato la necessità di ambienti di vita e di lavoro più “smart”, capaci di garantire qualità della vita, risparmio energetico e connettività. Diventa indispensabile intervenire sul patrimonio edilizio esistente. Ma il superbonus del 110%, insieme a una rinnovata esigenza di investire in edilizia, saranno sufficienti per raggiungere l’obiettivo? Ne discuteranno Davide Chiaroni, Energy & Strategy Group – Politecnico di Milano, Luca Talamona, Ingegnere esperto in tematiche energetiche, Alessandro Palazzo, professionista con esperienza decennale in riqualificazione degli edifici, Matteo Vairo dello Studio Biasi- Bonomini-Vairo Architetti, e Fabrizio Ruspi, commercialista di Confartigianato Artser.

Il secondo, mercoledì 28 ottobre, ha per titolo «Il futuro circolare. Tecnologie e soluzioni “di filiera” per la salvaguardia delle risorse locali e la sostenibilità dei territori». L’incontro approfondirà l’importanza delle filiere locali per approvvigionarsi delle materie prime necessarie a supportare l’attività produttiva. E di quanto sia efficiente sfruttare le risorse lungo tutta la loro intera vita utile, evitando sprechi e riducendo i problemi connessi alla gestione dei rifiuti. Gli interventi saranno affidati a Davide Chiaroni, Energy Strategy Group – Politecnico di Milano, e a Stefano Martini, Circular Economy Lab e Intesa Sanpaolo. Arricchiranno il webinar le testimonianze dirette di quattro imprenditori: Giuseppe Crudo (Barbiflex srl), Lorenzo Frigerio (Tessile srl), Nicola Gugliemini (Ceo Gandus Saldatrici srl) e Massimo Moscatelli (Moscatelli Bruno srl).

Il terzo, giovedì 29 ottobre, si intitola «Il Made in Italy 4.0. Gli strumenti digitali per rilanciare la produzione locale e valorizzare il patrimonio locale» e farà il punto sul valore del «Made in Italy» per le piccole e medie aziende del comparto produzione e subfornitura chiamate a sviluppare il digitale e l’intelligenza a bordo macchina, permettendo di disegnare processi produttivi energeticamente più efficienti e con minori esigenze manutentive. Interverranno Davide Chiaroni, Strategy Group – Politecnico di Milano, e Sergio Terzi, Competence Center MADE e Politecnico di Milano. A completare il webinar le testimonianze di tre imprenditori: Riccardo Bongiovanni (OMB di R. Bongiovanni Snc), Fabio Gatti (Gatti Filtrazioni) e Lorenzo Pinetti (Pinetti srl).

Il quarto e ultimo webinar, venerdì 30 ottobre, si intitola «Dall’emergenza ad un’altra impresa agroalimentare. Tecniche di preparazione anti-spreco e nuovi modelli di business». L’emergenza Codiv-19 ha impattato sulle abitudini dei consumatori facendo riscoprire il potenziale della «filiera corta», l’importanza del packaging per tutelare la sicurezza del cibo e la tracciabilità dei prodotti. L’incontro spiegherà come valorizzare soluzioni sostenibili e innovative per supportare il settore agroalimentare nel prossimo futuro, quali ad esempio politiche anti-spreco che le micro e piccole imprese, anello importante della filiera, dovranno mettere in atto in un’ottica di allungamento della vita dei prodotti. Ne parleranno Davide Chiaroni, Energy Strategy – Politecnico di Milano, Massimo Rivoltini, presidente di Confartigianato Alimentazione, Lorenzo Morelli, direttore DiSTAS (Dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari per una filiera agro-alimentare Sostenibile) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Giorgia Spigno, professore associato in Scienze e tecnologie alimentari dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e, come «guest star», lo chef stellato Davide Oldani.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore