Click day per il bonus mobilità, la corsa al rimborso tra scontrini e “problemi tecnici”

Il contributo potrà essere erogato fino ad esaurimento dei fondi disponibili. Diversi i disagi segnalati dagli utenti, tra cui l'impossibilità di collegarsi al sito

Monopattino elettrico

È iniziato alle 9 di oggi, martedì 3 novembre, il “click day”, la giornata utile per ottenere il bonus mobilità previsto dal Governo con il Decreto Rilancio. Per ottenerlo e chiedere il rimborso delle spese sostenute nel periodo dal 4 maggio al 3 novembre, si dovrà però accedere all’area dedicata sul sito del ministero dell’ambiente: www.buonomobilita.it . Si segnalano però già diversi disagi, tra cui soprattutto l’impossibilità di collegarsi al portale. Nella “corsa” al bonus infatti conta anche la velocità: il contributo potrà essere erogato fino ad esaurimento dei fondi disponibili e per questo motivo l’ingresso alla sala d’attesa virtuale e il posto in coda non garantiscono il rimborso o la generazione del buono mobilità.

Chi avesse riscontrato problemi nell’accesso al sito può chiamare il centralino del ministero al numero 0657221 o l’Urp (0657225722, urp@minambiente.it) che inoltrerà al team chiamate e quesiti.

Il click day sul bonus mobilità permette di registrare la fattura o lo scontrino che attesta l’acquisto del mezzo, biciclette anche a pedalata assistita e monopattini, per poi essere inseriti nella lista per accedere all’incentivo fino a 500 euro. Il bonus copre il 60% dell’acquisto ed è riservato ai cittadini residenti in Comuni con oltre 50mila abitanti. Il Governo ha stanziato per le biciclette acquistate dal 4 maggio al 31 dicembre un totale di 210 milioni di euro, il che equivale a coprire circa 600 mila richieste per una media di 350 euro di spesa a persona. Alle ore 9, orario di avvio dell’iniziativa, si accede alla sala di attesa virtuale registrandosi con le credenziali Spid e completando la procedura con il proprio Iban. Alle 9.30 a tutti gli utenti in sala di attesa è assegnato un posto in coda. Dalle ore 9.30 in poi tutti gli utenti che sono riusciti ad accedere all’applicazione web hanno ottenuto un posto in coda.

di mariacarla.cebrelli@varesenews.it
Pubblicato il 03 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore