Margherita Silvestrini si candida a sindaca: “insieme per Gallarate con testa e cuore”

In vista delle elezioni amministrative del 2021 il Pd la prende larga e presenta la candidata, Margherita Silvestrini. Il progetto è appena nato, i tavoli di confronto sono aperti: "Vi aspetto tutti per progettare la Gallarate del futuro"

gallarate generico

Le elezioni amministrative del 2021 sono ancora lontane ma a Gallarate si scaldano già i motori e c’è la seconda aspirante prima cittadina: Margherita Silvestrini.

58 anni e attualmente consigliera d’opposizione per il Partito Democratico, Silvestrini è stata assessora ai Servizi Sociali nella giunta Guenzani.

Nelle ultime due tornate elettorali la scelta della coalizione di centrosinistra è ricaduta su un civico, Edoardo Guenzani, mentre ora il Pd ci mette proprio la faccia: Silvestrini si è formata nel partito, ma ora è la candidata di una coalizione molto più ampia «per la capacitò di rappresentare un progetto di rilancio della città concreto e realizzabile».

Il centrosinistra ha presentato oggi, sabato 7 novembre, tramite una riunione via Zoom e trasmessa in diretta Facebook sulla pagina del partito: «È importante ritrovarci oggi in un periodo buio per la nostra area – ha esordito Angelo Senaldi – che forse si sente abbandonata ed è importante avere una persona come Margherita Silvestrini che guarda al futuro». Senaldi ha poi elencato tutto ciò che la città ha bisogno: competenza, capacità, ascolto e dialogo e Silvestrini sarebbe la scelta ideale a questo proposito.

«La situazione che stiamo vivendo è difficile, segnata da incertezza e paura; abbiamo bisogno di speranza e progetti per il futuro soprattutto quando la politica ci è sembrata afona. La politica però si può fare in un altro modo, con partecipazione e ascolto: voglio una politica che possa rispondere alle esigenze delle persone, non è più il tempo delle divisioni perché c’è bisogno dell’impegno e della responsabilità civica, per ognuno di noi», ha affermato Silvestrini. Secondo lei nei prossimi mesi sarà importante capire gli stati d’animi delle persone e incanalarli in progetti realizzabili, «l’insicurezza sul futuro che avvertiamo si può superare con proposte concrete; ci lavoreremo».

Proprio per questo il Pd gioca in anticipo e presenta il proprio nome in vista della primavera; fino ad adesso solo il sindaco, Andrea Cassani, ha confermato la sua ricandidatura. «Partiamo per tempo perché abbiamo l’esigenza di ascoltare le persone e stendere un programma corale – ha precisato – e per questo ci vuole tempo: ascolteremo e individueremo i bisogni e le istanze dei cittadini, poi stenderemo una proposta per la nostra città».

Con questa candidatura si tratta della terza volta che una donna aspira a questo ruolo: nel 2001 ci fu Laura Floris Martegani, sostenuta dal centrosinistra, mentre nel 2011 la Lega sostenne Giovanna Bianchi Clerici. Nessuna di queste due ci è riuscita.

partito democratico gallarate
La presentazione di Margherita Silvestrini via Zoom

“RILANCIAMO GALLARATE”

«C’è bisogno di una vista lunga su Gallarate – ha continuato – che rilanci attività economiche e commercio, rilancio dei centri storici e il lavoro. Gallarate sicura, coesa e partecipata: bella da vivere e bella da vedere». Una Gallarate in movimento, pulita, verde, sostenibile, giovane e «a fianco delle famiglie», «che riconosce il valore della cultura ripartendo dal proprio patrimonio, dalle sue radici storiche», che valorizza lo sport, «che educa e sa prendersi cura della propria comunità», connessa alle altre città e alla regione, protagonista delle decisioni che coinvolgono il proprio territorio.

Queste, per ora, le idee sulla città, ma c’è ancora tempo per i tavoli di confronto, che sono aperti a tutti, come specifica: «Auspico che questo progetto appena nato si apra a molte altre forze politiche e civiche che abbiano lo spirito di contribuire in maniera propositiva di contribuire per la Gallarate del futuro».

Per ora Silvestrini si avvale del sostegno della civica Città è vita – con cui ha amministrato la città dal 2011 al 2016 e con cui ha condiviso l’opposizione in questi anni -, di Azione, di Europa Verde e del Partito socialista, ma c’è la speranza che molte altre forze entrino a farne parte, specialmente «tutti quelli che credono che Gallarate debba rilanciarsi. Collaboriamo tutti insieme per Gallarate con testa e cuore vi aspetto ai tavoli di confronto».

E le altre forze di minoranza attualmente in consiglio? Silvestrini ha risposto che, seppur avendo un confronto continuo con i ferrazziani e Gallarate 9.9, l’argomento non è ancora stato affrontato; «Spero che questo progetto appena nato si apra a molte altre forze politiche e civiche che abbiano lo spirito di contribuire in maniera propositiva di contribuire per la Gallarate del futuro», ha concluso.

 

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 07 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore