Uyba, tre giorni nella “bolla” di Champions per provare a svoltare

Comincia alle 17,30 contro le padrone di casa di Scandicci l'avventura europea della Unet: tre giorni di partite per la prima parte della Pool A. Herrera torna disponibile, Leonardi in forte dubbio dopo l'infortunio di Perugia

uyba scandicci pallavolo

La sofferta partita di sabato sera a Perugia ha ridato la gioia della vittoria – seppure al tie-break – alla Unet E-Work Busto Arsizio che ha così potuto cacciar via qualche cattivo pensiero dovuto alle sconfitte precedenti e allo stesso tempo ha permesso alle biancorosse di avere una maggiore serenità nel preparare il triplice appuntamento di Champions League che da oggi le attende a Scandicci.

La squadra di coach Fenoglio infatti, dovrà disputare in tre giorni – tra martedì 1 e giovedì 3 dicembre – altrettante gare nella massima competizione europea per club, tutte previste al palasport della città in provincia di Firenze. La CEV ha infatti creato una serie di “bolle biosicure” per permettere alle squadre partecipanti alla competizione di scendere in campo riducendo al minimo i rischi di contagio.

Oltre a Busto Arsizio – che è alla quarta partecipazione alla Champions nella sua storia disputando anche la finale nel 2015 – e alle padrone di casa della Savino del Bene, al torneo prenderanno parte anche le tedesche di Schwerin e le polacche di Rzeskow. Le quattro formazioni danno vita alla cosiddetta pool A che vivrà anche un girone di ritorno a febbraio, ospite del club teutonico.

La prima partita del girone è proprio il derby italiano tra Scandicci e Uyba, con le squadre che scenderanno in campo alle 17,30 di oggi – martedì 1 – in un match di assoluto interesse. In campionato le biancorosse hanno già affrontato le toscane di coach Barbolini con queste ultime che vinsero per 3 set a 1. Fenoglio dovrà fare i conti con qualche problema di formazione: la centrale cubana Herrera Blanco è tornata disponibile ma il suo impiego è tutto da valutare (anche se, nel ruolo, Busto è abbastanza coperta con Stevanovic e Gennari) mentre il libero Giulia Leonardi è uscita malconcia dalla partita di Perugia. Lo staff non dispera di sistemare in tempo la gamba infortunata, ma con ogni probabilità nella formazione titolare ci sarà la sua sostituta, Chiara Cucco, che si è ben disimpegnata sabato in campionato. Anche in regia il tecnico piemontese dovrà decidere chi schierare dall’inizio tra Jordyn Poulter e Asia Bonelli.

«La Champions rappresenta un grande stimolo soprattutto dopo una prima parte di stagione complicata – spiega capitan Gennari alla vigilia – Giocare in Europa contro grandi squadre è il sogno di ogni atleta e anche questa volta ci sarà un po’ di emozione. In questi tre giorni a Scandicci dovremo cercare di mettere in pratica quello che prepariamo bene durante gli allenamenti e trovare quella continuità di gioco che finora ci è mancata. Di sicuro daremo tutte noi stesse, come nel match di sabato a Perugia».

Dopo il match con Scandicci, le Farfalle affronteranno nell’ordine il Develpores SkyRes Rzeszow (mercoledì alle 20,30) e il SSC Palmberg Schwerin, giovedì alle 17,30. Due formazioni che la Unet ha già incrociato in passato nei propri cammini in terra europea.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 01 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore