Sorriso Pro Patria, vittoria 2-0 a Livorno

Alla prima del 2021 i tigrotti espugnano lo stadio "Armando Picchi" con le reti di Spizzichino e Parker

Calcio, Pro Patria - Albinoleffe 1-2

Buona la prima per la Pro Patria, che ripete quanto fatto a settembre andando a vincere al Picchi di Livorno 2-0. Un gol per tempo, in una partita che ha fatto emergere le enormi difficoltà, anche psicologiche, della squadra di mister Dal Canto, falcidiata da problemi societari e anche da qualche contagio da Covid-19. Bene per i tigrotti, che gestiscono il doppio vantaggio e alla fine riescono anche a non subire gol grazie ad una grande prova di Greco. La Pro si ritrova così al quarto posto in classifica, a pari merito con la Carrarese (che verrà a Busto il prossimo 24 gennaio). Già sabato prossimo si inizierà a respirare aria di alta classifica allo Speroni, visto che arriverà l’Alessandria che ha un punto in più ma anche una partita in meno. Unica nota stonata l’infortunio di Fietta, che verrà poi trasportato all’ospedale di Livorno con un infortunio al gomito che dovrà essere monitorato ma che non promette nulla di buono.

Primo tempo che parte in sordina, la prima emozione della partita arriva al 12’, quando Parker e Kolaj arrivano a calciare da dentro l’area senza trovare la porta. Pochi minuti dopo Fietta cade male dopo un contrasto aereo ed è costretto a lasciare il campo. In dieci, paradossalmente la Pro fa male: prima ci prova Parker, che con un sinistro da fuori area colpisce in pieno il palo; ci pensa invece Spizzichino a portare avanti i suoi, al 19’, con un’azione fotocopia e un tiro apparentemente meno irresistibile che però premia gli sforzi tigrotti. Ristabilita la parità numerica con l’ingresso di Bertoni, i bustocchi controllano senza difficoltà il gioco. Al 26’ Kolaj mette in mezzo per Gatti che colpisce di testa ma manda alto. La risposta dei labronici arriva al 34’, con Braken che crossa per la testa di Mazzeo, il quale sfiora la palla che si va a stampare ancora sul palo. Lo stesso Braken ci riproverà da solo al 45’, con un bolide di sinistro che vien però respinto da Lombardoni.

Nella ripresa la Pro Patria si ripresenta solida e caparbia. Già al terzo minuto Parker impegna Stancampiano alla parata con un insidioso tiro da fuori. Al 10’ invece è Greco ad essere chiamato in causa, dopo un primo tempo da spettatore, con l’ottima uscita bassa contro un Mazzeo involato in porta. Al 15’ arriva il raddoppio dei tigrotti: con i labronici in avanti alla ricerca del pareggio, Nicco parte in contropiede e serve Parker che entra in area e di destro batte il portiere. Il numero 9 ci prova ancora cinque minuti dopo, con una conclusione da lontano, ma questa volta Stancampiano blocca. Nelle ultime fasi della partita è Greco che tira fuori una prestazione da fenomeno: inizia al 20’, bloccando a terra un tiro dall’area piccola di Braken e continua fino agli ultimi minuti di partita. Com’è giusto che sia, i bustocchi soffrono alla fine ma grazie al portiere escono illesi dal Picchi. Al 42’ Canessa colpisce bene di testa in area, e lui smanaccia in angolo. Un minuto dopo Morelli da due passi prova la rovesciata, e questa volta Greco di piede salva un clean sheet meritatissimo.

LIVORNO – PRO PATRIA 0-2 (0 – 1)
Marcatori: 20′ p.t. Spizzichino (PPA), 15′ s.t. Parker (PPA).

A.S. LIVORNO CALCIO (3-5-2): 22 Stancampiano; 3 Deverlan (18′ s.t. 18 Pallecchi), 2 Marie Sainte, 5 Sosa; 15 Parisi, 14 Morelli, 13 Piccoli (34′ s.t. 6 Nunziatini), 16 Haoudi, 30 Gemignani; 16 Haoudi; 19 Mazzeo (31′ s.t. 24 Canessa), 9 Braken.
A disposizione: 31 Matysiak, 1 Neri, 8 Pecchia, 27 Caia. All. Dal Canto.

AURORA PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Greco, 6 Gatti, 19 Lombardoni, 13 Boffelli; 7 Cottarelli, 17 Spizzichino, 16 Fietta (21′ p.t. 14 Bertoni), 20 Nicco (31′ s.t. 8 Brignoli), 15 Pizzul; 11 Kolaj (31′ s.t. 30 Castelli), 9 Parker (31′ s.t. 10 Le Noci).
A disposizione: 12 Mangano, 2 Compagnoni, 4 Saporetti, 5 Molinari, 18 Piran, 25 Ferri, 27 Pisan, 31 Vaghi. All. Javorcic.

ARBITRO: Matteo Centi di Viterbo (Ferdinando Pizzoni della Sezione di Frattamaggiore e Francesco Romano della Sezione di Isernia. Quarto Ufficiale Dario Di Francesco della Sezione di Ostia Lido).

Angoli: 6 – 3. Recupero: 1′ p.t. – 3′ s.t. Ammoniti: Parker, Bertoni (PPA); Piccoli, Mazzeo, Haoudi, Morelli (LIV). Note: Giornata fredda e ventosa. Terreno di gioco in buone condizioni. Gara disputata a “porte chiuse”.

di
Pubblicato il 10 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore