Da Toro a Nonno Seduto, Michele ora lancia la sua webserie

In carrozzina per la distrofia muscolare, dopo il rap ora Toro Seduto si mette davanti alla telecamera: ha lanciato il crowdfunding per la nuova avventura

Generica 2020

Il rap, che l’ha portato persino sul palco dell’Alcatraz, già non gli basta più. Ora Toro Seduto – che in realtà è il gallaratese Michele Sanguine – ha messo in cantiere una web serie. Riscoprendo una passione che aveva già ai tempi dell’Università e condendola con una abbondante dose di autoironia, già alla base dei suoi pezzi rap.

«Sono un’artista rap in sedia a rotelle affetto da distrofia muscolare, ho 36 anni: nonostante utilizzi un respiratore H24 e una carrozzina elettronica per muovermi non mi arrendo e canto», dice di sé.

Dopo aver pubblicato alcuni singoli, il 22 febbraio 2019 ha cantato anche una canzone all’Alcatraz di Milano durante il concerto del rapper “Axos”, il 15 marzo insieme ad altri artisti ha poi aperto il concerto di Jake La Furia”al Land di Legnano. L0 scorso anno infine ha pubblicato il suo primo album, Proteina, giusto alla vigilia dell’esplodere dell’emergenza Covid.

Toro seduto

E adesso, perché Toro Seduto ora diventa Nonno Seduto? Racconta Michele:«Perché, durante gli studi universitari, quando frequentavo il laboratorio teatrale dell’università Carlo Cattaneo di Castellanza avevamo portato in scena la commedia “E’ una caratteristica di famiglia” ed in questa rappresentazione teatrale interpretavo un uomo anziano in sedia a rotelle e questo ruolo ottenne un grande successo».

Generica 2020

«Senza prendermi troppo sul serio mi trasformerò e sarò un nonno completamente rimbambito dall’età, che riesce a vivere grazie all’eredità della moglie. Nella serie abiterò insieme a tre nipoti: Mario e Alfredo, tutti e due disoccupati, e Jessica, “che dovrebbe studiare”; c’è anche la moglie di Mario, un tipino tutto pepe. In questa famiglia svitata vive pure il badante Romeo, che fa di tutto per non lavorare. Ne succederanno di cotte e di crude, quando arriverà dall’Ecuador la sorella del badante a portare scompiglio».

Generica 2020

L’idea della sitcom è ancora un sogno, per cui Michele cerca anche aziende della zona disponibili a fare da sponsor per coprire i costi di produzione. Nel frattempo, però, non si è fermato e ha già iniziato a girare una puntata-pilota: «La protagonista della puntata è Alessia Spagnulo, ex-partecipante di Miss Italia edizione 2019. Grazie alla collaborazione Nonno Seduto e la New GIG Promotion di Milano ho onorato un sogno, quello di avere un personaggio noto all’interno del nostro cast». La puntata è stata girata all’Hot Road Diner di Gallarate, in ambientazione americana.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 11 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore