Bocce, in fase di decollo il campionato italiano femminile a squadre

F.lli d’Italia di Somma Lombardo dovrà vedersela nel girone con la compagine campione d’Italia dell’Osteria Grande di Bologna

Bocce varie

Ormai dovremmo esserci, anche il Campionato Italiano di Società Femminile si sta preparando a decollare. Il 30 marzo ha avuto luogo una video conferenza fra le società per affrontare e cercare di risolvere alcuni dei problemi emersi dalla composizione degli otto gironi eliminatori dai quali dovranno uscire le otto elette che, dopo incontri di play-off andata/ritorno, designeranno le quattro deputate a disputarsi il titolo italiano nelle tradizionali “Final Four”.
Il girone nel quale è stata inserita la squadra dei F.lli d’Italia di Somma Lombardo prevede la presenza della compagine campione d’Italia dell’Osteria Grande di Bologna, anche quest’anno considerata la favorita per il successo finale, oltre a Possaccio e San Pedrino di Paullo.
Formulazione invero bizzarra, già nel 2020 lo scontro fra Osteria Grande e F.lli d’Italia nei quarti di finale venne definito una finale anticipata. Quest’anno addirittura ciò avviene durante la fase eliminatoria, malgrado il regolamento preveda che i gironi debbano rispettare nella loro composizione il seguente ordine territoriale: provinciale, regionale e, infine, interregionale.
Nel girone citato le regioni sono addirittura tre: Piemonte un rappresentante, Lombardia due, Emilia uno.
Dato che abbiamo parlato di decollo del Campionato, si fronteggeranno due Fortezze Volanti, i famosi Boeing B-17, i bombardieri quadrimotori americani usati nella seconda guerra mondiale, ritenute invincibili, con formazioni simili a quelle schierate l’anno passato.

Bocce varie

La F.lli d’Italia annovera veramente uno squadrone – non come termine aereo stavolta – composto dalla capitana Barbara Guzzetti, ex-campionessa del mondo ed europea, da Valentina Chicconi, campionessa europea, da Carla Scotti, vincitrice di un World Games, oltre a Luisella Secco, Lucia Corona, Francesca Dragani, Martina Gandola.
Per l’allenatore Enzo Boschin non sarà un compito facile selezionare le componenti della squadra che di volta in volta si misureranno nelle varie specialità, considerato che il regolamento prevede non possano essere schierate più di due atlete di categoria AF per ogni turno di gioco, impostato in modo identico al settore maschile, cioè due set di terna e due set d’individuale nel primo turno, e quattro set di coppia nel secondo turno, per un totale di otto set. Accede al successo e ai relativi tre punti in classifica, la squadra che ne vince almeno cinque.
Di certo il dirigente accompagnatore Sergio Ardenghi non si è mostrato molto felice di doversi scontrare subito con le bolognesi – nei primi matches il 24 e 25 aprile in Lombardia, l’Osteria Grande dovrà incontrare in successione San Pedrino e F.lli d’Italia – memore della bruciante eliminazione maturata nell’autunno scorso, è vero più sui campi emiliani – sconfitta per 6-2 – che sui campi di casa dove, dopo il primo turno, le sommesi erano pur in vantaggio per 3-1, salvo poi subire la rimonta avversaria fino al decisivo pareggio per 3-3 che decise il passaggio di turno. I campi di Daverio, dove saranno disputate le partite casalinghe, non si presentano particolarmente ostici per le compagini in trasferta, come, per esempio, sanno esserlo i campi di Possaccio.
C’è molta attesa per questo campionato che suscita un interesse molto elevato che non ha nulla da invidiare a quello maschile: le giocate che sanno produrre le campionesse al femminile son di altissimo livello e l’indice si spettacolarità è altrettanto elevato. Peccato per la quasi scontata assenza di pubblico: l’emergenza sanitaria non offre molte speranze su cambiamenti di rotta, sull’alternativa agli incontri a porte chiuse, soprattutto durante le prime fasi eliminatorie.

di
Pubblicato il 04 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore