Elezioni studenti Liuc, vince Liuc Next

Nicolò Broggini e Michele Fazzolari i nuovi rappresentanti, rispettivamente, nel consiglio di amministrazione e nel consiglio accademico

liuc

All’elezione dei rappresentanti degli studenti dell’Università Liuc, vince Liuc Next dopo una votazione con 3 liste coinvolte e un’affluenza significativa alle urne, pari al 41,72% degli aventi diritto. C’è voglia di Università, in questo periodo di pandemia.

«È stata una campagna elettorale molto intensa, ricca di momenti di confronto su temi di interesse comune», dicono Nicolò Broggini e Michele Fazzolari, rispettivamente rappresentanti degli studenti nel Consiglio di Amministrazione e nel Consiglio Accademico della Liuc. «Siamo molto soddisfatti del supporto ricevuto da tutta la comunità Liuc che ha apprezzato con entusiasmo il nostro programma e ha deciso di premiare il lavoro svolto durante la campagna elettorale, vedendo nella nostra lista un punto di riferimento per affidabilità e concretezza, con un risultato senza precedenti nella storia di questa Università».

Nuova la piattaforma Eligo, usata per rendere possibile la consultazione elettorale a distanza, grazie all’interessamento della stessa Liuc, con il rettore Federico Visconti in prima persona particolarmente attento alle esigenze degli studenti.

Tra i punti del programma di Liuc Next: promozione delle associazioni: gli studenti vorrebbero essere parte integrante di un sistema che lavora in sinergia con l’Università, convinti del fatto che, grazie al loro impegno, la Liuc trarrà dei benefici che porteranno vantaggi a cascata per tutti gli studenti;  innovazione tecnologica: implementazione dell’app Liuc e integrazione delle piattaforme già presenti, con l’obiettivo di concentrare tutto in un unico portale, rendendo più fruibile il servizio per lo studente; ecosostenibilità: le nuove generazioni pensano al futuro e sono consapevoli del fatto che sia importante impegnarsi per aiutare l’ambiente. Aver improntato la nostra mission anche su temi così cari agli studenti, ci ha dato sicuramente un vantaggio importante;  vivibilità dell’Ateneo: con aule studio, in particolare l’Aula Gelsi, aperte H24 per dare la possibilità agli studenti di avere spazi in cui studiare e confrontarsi senza limiti di orario.

Broggini e Fazzolari ringraziano tutti i componenti della lista per il lavoro e l’impegno profusi e sottolineano di voler creare, adesso, un gruppo per partecipare attivamente alla vita universitaria, «un gruppo – dicono i due studenti – che vada oltre la lista e si radichi all’interno dell’Ateneo per dare vita a una realtà consolidata a servizio degli studenti» . «L’augurio che ci facciamo è quello di tornare a vivere la Liuc. Trascorrere le giornate tra i banchi, a contatto con professori e colleghi. Poter andare nelle aule, in biblioteca, al parco e condividere momenti di studio con i compagni di corso, con gli amici».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore