Il Sette Laghi batte un colpo: primo stop per la capolista Saronno

Amaretti fermati dai gialloblu di Zambelli che spiega: "Una vittoria che ci dà convinzione". Triple e difesa, Gallarate batte Mortara. Academy KO con Milano3, Legnano facile sulla Baj

c gold magazine basket sette laghi gazzada az saronno

Il Girone C della Serie C Gold coinvolge sei realtà del territorio tra Varesotto e Altomilanese e, tolte Pallacanestro Varese (LBA), Robur et Fides e Sangiorgese (Serie B) mette di fronte le migliori società cestistiche della zona. A loro, il gruppo V2 Media dedica questo “C Gold Magazine” che dopo ogni turno farà il punto della situazione.

DAL PARQUET
Lo avevamo chiamato “turno trappola” in sede di presentazione, e la sesta giornata di C Gold ha rispettato il nomignolo. L’infrasettimanale è infatti fatale alla capolista Saronno che si ferma sul campo di un redivivo Sette Laghi e permette a Gallarate l’aggancio a quota 8 punti, anche se la Esse Solar ha una partita in più. Gli uomini di Baroggi dimenticano il KO dell’Enerxenia Arena e segnano 90 punti alla malcapitata Mortara con una clamorosa prestazione dall’arco: 14 triple a segno e 58% nel tiro da 3 punti.
Cade invece in casa la Conforama Academy che si fa sorprendere da una Milano3 priva di Iacono: i biancorossi di Bizzozi partono con il piede sbagliato, sono costretti a inseguire per tutto l’incontro e alla fine si arrendono ai “Massicci” dell’ex varesino Bertoglio (15 per lui) per 71-81 nonostante i 17 del solito Librizzi. Infine serata tranquilla per Legnano: gli Knights partono forte (26-12 dopo 10′), allungano e poi controllano con facilità una Baj Valceresio incompleta e spuntata: 64-40.

IL BIG MATCH
Si ferma a quattro la serie di vittorie della AZ Pneumatica, battuta a Gazzada Schianno in un match dall’andamento movimentato. Bene i gialloblu di casa nell’approccio al match, con un primo quarto da +8 (18-10) che ha costretto gli uomini di Grassi ad innalzare il volume del proprio gioco nei minuti seguenti. Missione compiuta per gli “amaretti” capaci di colmare il gap alla pausa (30-31) e di incrementare leggermente il margine alla mezz’ora, 52-56. L’orgoglio del Sette Laghi però è esploso nel momento chiave: con i tre moschettieri Bossola (top scorer con 22), Lepri e Caccianiga (15 e 14) i ragazzi di Zambelli hanno ribaltato l’inerzia tenendo la capolista a soli 8 punti nell’ultimo periodo. Sirena sul 69-64 e fuga saronnese limitata. Per gli ospiti, Beretta e Tresso 11, Fusella 10. (foto: Robur Basket Saronno)

IL BOMBER
Per la seconda volta in poche giornate, è Milano3 a mettere un uomo nella “casella” del bomber. Fermo Iacono, ci pensa Fabio Bonora a mitragliare il canestro di Masnago con 24 punti, 13 dei quali infilati nel primo periodo per dare ai milanesi lo scatto giusto a inizio partita. Il suo contributo, comunque, è arrivato anche più avanti, prima per spingere Basiglio sino al +17, poi per aiutare a rintuzzare la rimonta dei giovani dell’Academy, già autori di un’impresa simile con Gallarate.

SPAZIO COACH
Alberto Zambelli (Coelsanus Gazzada) – «Questa è una stagione che io chiamo “balorda”, perché è innegabile che l’andamento è condizionato dalle positività e quindi dalle presenze in campo. Però era importante giocare, soprattutto per i ragazzi, che sono potuti tornare sul parquet dopo aver già sacrificato l’anno scorso. Per noi la vittoria su Saronno è molto importante e forse ci può dare quella spinta in più e quella convinzione che cercavamo, per diventare quella squadra che avevamo intenzione di essere. Ovvero un gruppo capace di poter fare risultato contro tutte le avversarie. Fino a questo momento ci erano mancati i punti in classifica: battere la capolista ha un grande significato».

OCCHI DI GATTO
Ha assaporato la Serie A, allenandosi con la maglia della Openjobmetis (purtroppo giocando appena un paio di minuti in tutto) e ora, a 24 anni compiuti, è tornato nella sua Gallarate per dare una mano alla Esse Solar a brillare in C Gold. Nel netto successo su Mortara la sua firma è maiuscola in calce al referto, non per i punti segnati ma per il lavoro svolto in difesa. Christian Gatto è stato messo da coach Baroggi a francobollare il bomber baltico Stonkus, capocannoniere del girone, tenuto dal “nostro” a soli 11 punti. Missione compiuta, vittoria Gallarate.

RISULTATI – Legnano-Valceresio 64-40, Varese-Milano3 71-81; Gazzada-Saronno 69-64; Gallarate-Mortara 90-67.

CLASSIFICA: Saronno*, Gallarate 8; Milano3*, Legnano*, Varese*, 6; Gazzada* 4; Valceresio*, Mortara 2.

PROSSIMO TURNO (7a giornata, sabato 10 aprile)
Milano3-Sette Laghi (18,30); Saronno-Varese (19); Valceresio-Gallarate (21); Mortara-Legnano (21).

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 08 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore