“Lavori superficiali e poca supervisione”, Fratelli d’Italia critica i cantieri di Somma Lombardo

Fratelli d'Italia boccia i lavori pubblici e i cantieri di Somma Lombardo, chiedendo all'amministrazione Bellaria una maggiore attenzione alle esigenze del territorio

Cantieri stradali generiche

Un pomeriggio di supervisione dei cantieri di Somma Lombardo ieri, sabato 10 aprile, per il presidente di circolo di Fratelli d’Italia, Daniele Consonni, che si è dimostrato apertamente critico con i lavori in corso.

“Lavori sommari”

«Il comune esce per valutare se i lavori a Somma Lombardo vengono fatti bene, oppure no?», questo il commento che denota l’aperta critica verso l’amministrazione Bellaria bis, dopo essere stato in via Matte, recentemente sistemata con l’aggiunta dell’asfalto drenante. «Un lavoro sommario, la posa del materiale non è stata fatta adeguatamente. E non ci vorrà molto tempo prima che si presentino i primi problemi. Come dimostrato dall’assenza iniziale dei cordoli, poi aggiunti», ha continuato.

I cantieri – continua – sono affrontati in maniera superficiale: «Manca la manutenzione e i lavori pubblici sono infiniti: vuol dire che non c’è controllo e supervisione. E il risultato non è positivo». La critica ha l’obiettivo di muovere l’assessore ai Lavori pubblici, Edoardo Piantanida Chiesa, a una maggiore attenzione durante i lavori: non si tratterebbe, dunque, di una polemica «sterile», bensì una proposta di ridimensionamento e un ascolto maggiore delle esigenze del territorio.

La lista delle strade “più urgenti”

Consonni ha poi raccolto una lista di priorità per le strade da sistemare, tra cui: il tombino rotto e le buche di via Galli, via Ariosto, via Carducci, Giusti e via IV Novembre (il primo tratto); via Ospedale, via Alberto da Somma, via Nazario Sauro, via Puccini, via Volontari del Sangue, via Mameli, via Dante Alighieri, via Boccaccio, via Vignola, via Bossi, via Morgampo, e, infine, la rotonda di via Locatelli e i marciapiedi.

Centro di raccolta, scuole e viabilità: le opere pubbliche del 2021 a Somma Lombardo

Lo scetticismo e la critica dell’opposizione verso i lavori pubblici non è una novità: già durante il consiglio comunale di gennaio, dove si è votato le opere pubbliche e il bilancio, la consigliera Manuela Scidurlo ha definito Somma un «cantiere aperto»; anche dalle file della Lega Martina Barcaro ha aspramente criticato i tempi lunghi per alcuni lavori e cantieri sul territorio sommese.

(Foto generica)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore